Di Barbara Molinario.

Colori e temi per la prossima stagione: pastello e fiori. I consigli di Renato Balestra.

Tanto pastello spunta sulle passerelle dell’Alta Moda nella kermesse AltaRoma. Gli italiani Raffaella Curiel, Fausto Sarli e Gattinoni e gli stranieri Jack Guisso e Tony Ward raccontano la primavera. Una primavera che vede protagonista la vita, la dolcezza, i colori più delicati che possono regalare i fiori.

Le corolle fiorite  sono sempre presenti in primavera, ma quest’anno più che mai. Stampe di fiori bianchi sul tubino verde da cocktail di Raffaella Curiel; un unico grande fiore fuxia stampato sulla gonna svasata al ginocchio di Gattinoni; fiori stampati sulle trasparenze degli abiti sensuali di Tony Ward.

I fiori sono l’ispirazione della collezione primavera estate del Maestro Renato Balestra. “E’ un tema che mi piace moltissimo” racconta “i fiori sono l’essenza del romanticismo. Sono certo che mi ispirerò ancora ai fiori, magari anche per la collezione invernale”. Corolle fiorite su abiti da sera, glicine che si arrampica sinuoso sulle gonne; la sposa è “la quint’essenza del prato” continua lo stilista “lo posso definire il mio capolavoro. La mia sposa è completamente fiorita con fiori azzurri, rosa violetto, glicine, lilla”. Cosa consiglia Renato Balestra alle donne? “Amo molto il color glicine questo periodo. I capelli corti ed un trucco un po’ da bambolina, con molto mascara sugli occhi e rossetto rosa intenso sulle labbra” Abolito il rosso fuoco per le labbra, “lo trovo innaturale” dichiara lo stilista “mi ha proprio stufato”.

Barbara Molinario

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine