Della dottoressa Michela Monaco

Sai ascoltare il tuo bambino?

<<Voi siete gli archi dai quali i vostri figli sono lanciati come frecce viventi. (…) Potete dar loro il vostro amore, ma non i vostri pensieri>>.

 

Sono queste le parole che il grande filosofo e poeta libanese Kahil Gibran rivolge ad una madre nel suo famosissimo testo Il profeta. Parole importanti, che gettano luce sulla necessità di ascoltare i propri bambini. Un ascolto attento, che passa attraverso le parole dei propri figli e attraverso l’osservazione dei loro comportamenti.

Dedicare del tempo a ciò che i bambini hanno da dire, ai loro racconti che toccano il quotidiano o a quelli che si intrecciano alla fantasia. Parlare, in quel luogo in cui è possibile incontrare l’attenzione dei propri genitori, offre al bambino la possibilità di contattare le proprie emozioni, di esternarle, di esorcizzare le sue paure, di condividere con i propri entusiasmi e interessi.

Favorire il dialogo significa aprire la strada alla possibilità di uno scambio che investe livelli differenti. Dialogare con l’altro interroga anche il dialogare con sé stessi in un processo continuo di maturazione e di crescita in cui imparare a riconoscere i propri bisogni e a esternarli diventa elemento fondamentale per lo sviluppo dei nostri bambini.

 

Barbara Molinario

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine