Di Tiziana Galli

Diario di una vecchia checca

 

Un evento glamour la presentazione del libro di Antonio Spirlì.

 Il“Diario di una vecchia checca”: ironico, vero, spregiudicato e decisamente intenso.

Un libro carico di verità scottanti ma anche di tanto sentimento. Un libro che parla di cose che fino a poco tempo fa era scandaloso dire, ma racconta al tempo stesso anche di tanta sana “banalità”. Come ? parlando di sentimenti.

Quei normalissimi pensieri del cuore che accomunano tutti gli esseri umani, a qualsiasi sesso appartengano, basta che abbiano un cuore.

E questa, forse, sembra essere la condizione più difficoltosa da trovare…

Un “diario”, un artificio letterario per consentire un’immediata immersione del lettore all’interno di una storia  sempre vera e avvincente.

Una storia dove il sacro e il profano si incontrano e si scontrano continuamente, confrontandosi senza esitazioni e senza pregiudizi.

La storia di un uomo che oltre ad avere il coraggio di essere sempre se stesso ha sempre mantenuto la capacità di amare e la voglia di farlo.

Hanno partecipato alla presentazione gli amici più cari di Antonio Spirlì, tra cui l’imprenditrice Luna Berlusconi, la giornalista Mimosa Martini, l’avvocato Massimiliano Dona, la regista Anna Rita Ciccone e in mezzo a tanto glamour, impreziosito dagli abiti di Gay Mattiolo, non poteva mancare Marina Ripa di Meana.

“Diario di una vecchia checca”, già il titolo è tutto un programma: leggetelo, ne vale la pena, poi anche voi aspetterete il film.

 

Tiziana

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine