Di Denise Ubbriaco

Polvere di stelle d’Arte

Polvere di stelle d’Arte al Margutta RistorArte

Arte e rappresentazione scenica, trovano il loro punto di intersezione nella mostra “Polvere di Stelle d’Arte” allestita presso gli spazi espositivi de “Il Margutta RistorArte”, Via Margutta 118 Roma, che sarà aperta al pubblico dal 7 Dicembre 2012 al 14 Gennaio 2013. L’Inaugurazione si terrà Giovedì 6 Dicembre 2012 alle ore 18.30.

Un evento azzeccato e perfetto per dar sfogo e spazio all’ingegno artistico, alla creatività e alla bellezza con un progetto che apre un dialogo tra le diverse voci dell’arte.

Sono circa quaranta gli artisti che si ispirano alle atmosfere del mondo dello spettacolo, teatrale o cinematografico, producendo stelle/opera da battere all’asta per sostenere una messa in scena.

Musa ispiratrice del primo appuntamento di questo progetto è una delle stelle più luminose del cinema e del teatro, artista di grande notorietà e indiscussa professionalità, donna amata dal pubblico di ogni età.

Sto parlando di Monica Vitti, conosciuta da tutti come calamita carismatica di comicità e dramma.

Sono in pochi a sapere quanto, con attenta sensibilità, Monica Vitti sia stata vicina al mondo dell’arte.

A dar vita al progetto, “Polvere di Stelle d’Arte”, è stato l’incontro tra Tina Vannini e l’attrice Emanuela Tittocchia, che ha portato in scena il personaggio di Monica nello spettacolo “I segreti dell’anima” con la regia di Vincenzo Bocciarelli. Dall’autobiografia della Vitti, “Sette sottane”, Emanuela Tittocchia ha selezionato i brani e i tratti da mettere in scena. In occasione di questo progetto ha avuto modo di scoprire in lei un’amica. Si tratta di un libro toccante, profondo, proprio come lo è Monica Vitti in tutte le sue sfaccettature.

Emanuela Tittocchia, durante l’inaugurazione, ci regalerà un assaggio della sua interpretazione di Monica con l’accompagnamento al pianoforte del maestro Antonio Nasca; il 20 dicembre nelle sale del RistorArte è previsto un adattamento di “Sette sottane” a cura del regista Francesco Sala, con la partecipazione di Ottavia Bianchi e Ketty Roselli.

Per stupirvi maggiormente, ad arricchire l’esposizione ci saranno gli scatti di due fotografi storici: Rino Barillari e Sandro Borni. Quest’ultimo, operativo sui set a partire dagli anni Sessanta, ha lavorato a fianco di importanti registi, quali De Sica, Magni, Zeffirelli, Bellocchio, immortalando molti attori tra cui, oltre alla Vitti, anche Totò.

Monica Vitti, un’attrice tanto amata e generosa nel sapersi donare al pubblico si conoscono molte cose, è sempre stata legata all’arte. Con un quadro “ho un rapporto carnale, me ne innamoro” raccontava Monica.

Una vera passione coltivata con naturale dedizione. Altrettanto naturale, dunque, è sembrato dedicarle un omaggio espositivo di arte contemporanea: “Polvere di Stelle d’Arte”, che presenta un richiamo simbolico al Natale e al contempo attrazione fatale per una realtà ammaliante quanto effimera e sfuggevole. Ogni artista, secondo il proprio stile e la propria ispirazione, ha realizzato le stelle/opera in mostra al Margutta che verranno battute all’asta. I proventi ricavati saranno destinati a sostenere la messa in scena di un testo teatrale o la produzione di un video che abbia, come soggetto, la grande “Monica nazionale”.

La mostra evento si estende, nell’isola del MIC-Imagin@rium, dove gli artisti internazionali del Metaverso esporranno la loro stella, decorata in 3D con gli strumenti digitali propri dei Mondi Virtuali. In collaborazione con ArtEdLand e con ART GALLERY Maryva Mayo, le stelle comporranno una scenografia sull’acqua che verrà ripresa in un video-machinima realizzato da Marina Bellini, proiettato, durante l’asta, su uno schermo al Margutta RistorArte.

Fate entrare la magia nei vostri cuori regalandovi un momento dedicato all’arte, in tutte le sue sfumature. Un evento scintillante intriso da “polvere di stelle”!

6 Dicembre 2012

Tiziana

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine