Di Tiziana Galli

Gioie e gioielli

Patrizia Corvaglia: gioie e gioielli

Patrizia Corvaglia, orafa, l’abbiamo incontrata al Room Service di AltaRoma e abbiamo avuto il piacere di intervistarla, qualche giorno dopo, nella sua casa-laboratorio a Monteverde.

Energica, interessante e creativa, Patrizia si racconta e ci comunica la passione per il suo magnifico lavoro.

Non possiamo non esordire chiedendole come è stata la sua prima esperienza ad AltaRoma.

“Divertentissima, fichissima e stimolante. Io ho sempre esposto e venduto nelle Gallerie d’Arte e in questo momento di crisi questo canale si era un po’ bloccato, costringendo anche me a una produzione più semplice.

Con AltaRoma il mio spazio creativo si è aperto nuovamente a una realtà di maggior respiro.”

Per esempio?

“Oggetti particolari come il mio bracciale-anello con foglia di platano. Quest’anno la foglia ha fatto tendenza e io l’ho utilizzata per un pezzo molto particolare che parte dal polso e arriva al dito, ma che può essere utilizzato anche per i piedi. Tutti i miei gioielli hanno una doppia possibilità di utilizzo. Ci sono oggetti che sono tornata a produrre solo in occasione di Altaroma e voglio potenziare questo canale.”

Quindi a Luglio vuoi ripetere l’esperienza?

“Assolutamente si. Ho idee strepitose in merito: ho avuto un paio di “visioni”. Ho visualizzato perfettamente degli abiti che voglio far realizzare perchè siano “accessori” dei miei gioielli.”

Quando partorisci le tue idee?

“La maggior parte di notte e spesso mi alzo per realizzarle subito.”

Qual è il tuo concetto di gioiello?

“Non deve essere statico. Come dicevo prima tutti i miei gioielli hanno una duplice portabilità: bracciali che diventano gioielli da piede o anelli che diventano ciondoli.

Quando crei un gioiello devi cercare l’emozione a prescindere dal design: il valore estetico è importante ma fondamentale è il piacere che si prova indossando quell’oggetto.”

Tu cosa preferisci?

“Io amo gli anelli. Li amo perché possono essere visti oltre che sentiti addosso, vengono vissuti in tutto e per tutto.

Il gioiello deve essere una vera e propria gioia; deve parlare di te, deve poterti emozionare come una fotografia.

Deve toccare il tuo cuore.

E’ la cosa più preziosa: deve portare alla luce qualcosa che appartiene profondamente alla persona.

Questa è la gioia del gioiello e ognuno deve avere il suo.”

Roma 12 Gennaio 2013

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • 1-p-corvaglia, fashionnewsmagazine
  • 2-p-corvaglia fashionnewsmagazine
  • 3-p-corvaglia fashionnewsmagazine
  • 5-p-corvaglia fashionnewsmagazine

Tiziana

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine