Di Tiziana Galli

Gianni de Benedittis: “Scacco al Re”

Gianni De Benedittis crea “Scacco al Re” per la sfilata di Gattinoni

 

Uno spettacolo d’effetto è fatto di tanti piccoli particolari studiati nel dettaglio. Contrariamente a quanto si usa pensare la moda è un lavoro d’equipe, concertato in maniera attenta e cavillosa.

Si ammira la collezione di uno stilista e l’allure particolare che riesce a costruire intorno ai suoi abiti, ma quell’alone magico è sostenuto dalla bravura e dalla ricerca di tanti, tanti professionisti.

Impossibile pensare alla preziosissima Collezione presentata da Gattinoni ad Altaroma senza considerare gli accessori che ne hanno supportato il fascino.

Fashion News Magazine ha intervistato Gianni de Benedittis, autore di “Scacco al Re”, la splendida Collezione di gioielli che ha sfilato sugli abiti di Guillermo Mariotto.

Nato a Nardò, in provincia di Lecce, con il suo brand “futuroRemoto”, è stato il vincitore dell’edizione 2007 del prestigioso Concorso “Who is on Next?” indetto da Vogue Italia in collaborazione con Altaroma.

Quanto è stato importante “Who is on next?”per te?

“Importantissimo. Un vero e proprio trampolino di lancio. Sono passato dal laboratorio di Lecce alle passerelle di alta moda realizzando un sogno.”

Perché hai scelto“futuroRemoto” come nome del tuo brand?

“Perché rispecchia il mio lavoro. “Futuro” perché perché il mio design è moderno e proiettato verso il domani, “Remoto “perché per realizzare gioielli di questo tipo utilizzo tecniche antiche.”

Quale iter hai seguito per imparare il tuo lavoro?

“Mi sono diplomato come orafo e ho studiato a Firenze con i maestri di Pontevecchio, poi a Manchester, al City College, ho appreso le tecniche celtche (il pressing form) e a Padova ho studiato gioielleria contemporanea.

In genere ho sempre studiato la storia del gioiello antico, moderno e contemporaneo.”

Cosa ti piace realizzare maggiormente?

“Gli anelli.”

Perché?

“Perché è il gioiello più intimo e grazie alla gestualità della donna prende vita, si anima. Un gioiello cinetico.

Per me costruire un anello è costruire un piccolo mondo”.

Quale donna può portare i tuoi gioielli?

“Una donna che non si vuole nascondere dietro ai marchi tradizionali. Le mie creazioni sono tutti pezzi unici.”

Da dove trai ispirazione?

“Mi guardo intorno: per l’anello fotovoltaico per esempio mi è bastato gettare uno sguardo nel mio territorio. La quotidianità mi dà lo spunto: ora oltre al cellulare c’è la sigaretta elettronica e io ho realizzato l’anello porta sigaretta elettronica. Anche la gestualità cambia e bisogna adeguarsi.”

Progetti?

“Sto lavorando ad una vetrina con i miei gioielli per la settimana del mobile a Milano in via Montenapoleone.”

Un consiglio che vuoi dare ai giovani che si accingono a fare il tuo lavoro?

“Puntare molto sullo studio, sulla ricerca e sul disegno. In questo periodo va avanti chi ha una forza culturale. Non basta essere estrosi.”

Roma 21 Febbraio 2013

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • gianni-de-benedittis-anello-per-sigaretta-elettronica- Fashion News Magazine
  • de-benedittis-carrozza-di-cenerentola Fashion News Magazine
  • gde-benedittisscarpetta-di-cenerentola Fashion News Magazine
  • gdebenedittis-magicotrono Fashion News Magazine
  • gianni-de-benedittis-bag-holder-per-cani-argento-diamanti-neri-ametista
  • gianni-de-benedittis-carrozza-di-cenerentola
  • gianni-de-benedittis-ciondolo-e-anello-per-sigaretta-elettronica-argento-e-pietre-dure-naturali
  • gianni-de-benedittis-piegaciglia-con-bangle-argento-diamante-agata-onice

Tiziana

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine