Di Nicola Ievola

Au revoir  mon amour

E’ tempo di addii: Nicola Formichetti lascia Thierry Mugler e Genny divorzia da Gabriele Colangelo.

 

Solitamente la primavera è la stagione degli amori, i fiori sbocciano nei prati, il sole brilla nel cielo, e gli innamorati amoreggiano , ma questa primavera 2013 è segnata da alcuni divorzi stilistici.

Ieri è toccato a Nicola Formichetti che, dopo due anni,  ha detto addio alla maison francese Thierry Mugler ed oggi è toccato a Gabriele Colangelo, anche lui da due anni, direttore creativo  di Genny.

Nicola Formichetti, stylist di note star, tra cui la cantante Lady Gaga, aveva iniziato la sua collaborazione artistica con il noto brand francese due anni fa.  Formichetti, era stato chiamato alla direzione artistica di Thierry Mugler per riportare in auge il brand, che negli anni ’80 era stato, in modo esponenziale, uno dei maggiori fautori  della corrente avanguardistica del periodo, portando numerose innovazioni.

Ieri, Joe Palix, presidente di Clarins Fragrance e direttore generale di Mugler ha dichiarato:

“  Per il momento la società si limita a rendere nota la fine del rapporto con Formichetti… Nicola ha compiuto la missione che gli era stata affidata di portare la sua energia al marchio. Con il suo talento per l’immagine e la comunicazione, unita a un design moderno Nicola è stato determinante per far arrivare al marchio un nuovo pubblico, il che è innegabilmente cruciale per la futura strategia della Maison. Il suo lavoro rappresenta sempre una parte storica del patrimonio Mugler e riconosciuto come la forza che ci ha catapultato verso il futuro.”

Al momento non si sa chi prenderà il posto di Formichetti, Palix ha solo detto che la società sta varando :” un piano strategico basato sui due pilastri del prestigio delle fragranze e del nuovo momentum dell’abbigliamento.”

Ma voci di corridoio vedono già Nicola Formichetti impegnato nel nostrano brand Diesel. A quanto pare  l’italiano Renzo Rosso, patron di Diesel, ha “rubato” ai nostri cugini francesi uno dei geni creativi più in voga del momento, cari francesi dovrete rassegnarvi l’Italia segna ancora.

Protagonista del divorzio del giorno, invece, è Gabriele Colangelo, ormai ex-direttore creativo di Genny, il brand  che dal 1962 si è imposto nel mondo della moda con le sue collezioni di lusso sofisticato ed elegante, mettendo in risalto la sua filosofia caratterizzata da estrema femminilità, precisione sartoriale e alta qualità.

Colangelo aveva iniziato la sua collaborazione con Genny in occasione della collezione per la stagione primavera-estate 2012 ed oggi la maison saluta Colangelo con queste parole:

“ Ringraziamo Gabriele Colangelo per il contributo portato e al contempo gli auguriamo ogni successo per le future sfide professionali”.

Ma ahimè, anche i più grandi amori finiscono ed anche questi sono  terminati, d’altronde si sa che nella moda gli amori sono passeggeri e quelle poche volte che sembrano essere un idillio che durerà per tutta la  vita, terminano sempre in modo piuttosto tragico, con designer che vengono costretti ad abbandonare i brand a cui avevano lavorato per una vita, che inevitabilmente cadono nel vortice della depressione e le maison che senza i loro amati iniziano a vivere periodi di profondo declino.

Ma sicuramente non è  il caso di due solide realtà come Mugler e Genny.

Nicola  e Gabriele noi continueremo a seguirvi e vi facciamo il nostro in bocca al lupo, augurandovi una carriera in ascesa ricca di tante soddisfazioni professionali.

4 Aprile 2013

Nicola Ievola

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine