Di Umberta Castellano

Paola Romano: collezione luna – gioiello

Pittura, scultura e design: passioni che hanno fatto dell’artista Paola Romano uno dei volti italiani più noti a livello internazionale. Un’ ispirazione che viene dal cielo, con la Luna come unico soggetto.

 

Mossa da una forza che non tutti possiedono, l’artista Paola Romano presenta la sua ultima collezione di gioielli.
“Quando osservo la luna piena in cielo, mi sento parte di un disegno straordinario, un tassello infinitesimamente piccolo, in un mondo infinitesimamente grande di possibilità.” – Stephen Littleword.

Un pensiero così profondo deve aver significato molto per chi alla Luna, ha deciso di dedicare parte della sua creatività. Sto parlando di Paola Romano, artista, pittrice, scultrice e designer italiana. Nata a Monterotondo (Roma) il 17 dicembre 1951, ha studiato al RUFA (Rome University of Fine Arts). Il suo talento viene subito notato e riconosciuto a livello nazionale e internazionale al punto che, anche il regista Pupi Avati ne rimane colpito e per il suo film “La cena per farli conoscere”, le commissiona quattro opere. Partecipa alla 54ª Biennale d’arte di Venezia dove espone un’installazione di oltre due metri d’altezza nel Padiglione Italia. E’ possibile inoltre ammirare alcune delle sue opere (installazioni permanenti) presso la Fondazione Magna Carta a Roma e le Sale Urbaniane in Città del Vaticano.

Ma, qual è la fonte di ispirazione per un’artista come Paola Romano? Certamente non è semplice trovare una “musa” per gli artisti; in questo caso però, è qualcosa di molto semplice, con cui tutti hanno a che fare ogni notte: LA LUNA.
Raffinata, ipnotizzatrice, riflessiva.. chiunque di fronte alla Luna rimane con lo sguardo fisso. Sarà per questo, forse, che Paola Romano ha deciso di dedicare l’arte di designer a quel qualcosa di fronte alla quale gli esseri umani si perdono, sentendosi “infinitesimamente piccoli”. 

Arte che, diventa un magnifico gioiello da indossare sulla pelle. Lapislazzulo, ametista, giada, tormalina, agata, malachite diaspro rosso, quarzo rosa e ialino, azzurrite, turchese, avventurina e pirite vengono lavorati dalla mano dell’artista con cristalli di sale e argento per trasformarsi in preziosi collier, anelli e orecchini, manipolando la materia quasi come fosse senza limiti. Al lavoro di tipo materico del gioiello, che regala una sensazione tattile solo a guardarlo, l’artista integra un attento uso dei colori, dando così a chi ammira le sue opere, un forte impatto emotivo.

Un semplice anello diventa oggetto di stupore se appare come un vero pezzo di Luna, come se qualcuno fosse andato su una stella a strappargli un pezzo di sé. Chi osserva questi gioielli non può che esserne attratto e chi li indossa non può che sentirsi unica, anche per l’accostamento di queste “pietre lunari” alle perle, simbolo di femminilità creatrice.

LA PERLA
Nata dalle acque o nata dalla luna, trovata in una conchiglia, la perla rappresenta il principio Yin. Il simbolismo sessuale della conchiglia comunica tutte le forze in cui è coinvolta. L’identificazione della perla con il feto le conferisce, a livello simbolico, delle capacità riproduttive ed ostetriche. E da questo triplo simbolismo, Luna-Acqua-Donna, derivano tutte le proprietà magiche della perla: essa preserva colui che la porta e gli permette di sviluppare una stabilità di umore.

Essa infonde anche la forza di guarirsi da soli. Così come la pietra della luna, essa favorisce la liberazione del blocco emozionale situato nell’addome. Essa dà agli uomini le qualità femminili quali la tenerezza, la sensibilità, l’intuizione. Sul piano spirituale, essa favorisce il lavoro su di sé allo scopo di rinforzare la lealtà, l’autenticità.

Sul piano fisico, essa agisce sugli organi della digestione e la circolazione dei fluidi. Mistero e fascino, impulsività nell’essere se stesse, incanto e stupore. Questo è ciò che trasmette la donna che indossa i gioielli di Paola Romano.

 

Likable

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine