Di Umberta Castellano

Impressions Dior: l’arte che si mostra.

Una mostra interamente dedicata allo stilista Christian Dior e alle sue creazioni: un percorso che si intreccia all’arte impressionista.

 

Dal 4 maggio al 22 settembre ci sarà una mostra dedicata a Christian Dior.

A Granville, in Normandia, vicino a Mont St Michel, la casa d’infanzia di Christian Dior si erge sulla scogliera, di fronte alle Isole del Canale. Posto molto importante per il grande stilista, che nella sua autobiografia la definisce “la più tenera meraviglia nella sua memoria” da cui il suo stile e le sue ispirazioni hanno preso vita, grazie alla posizione e all’architettura.
Nel 1932, poco dopo la morte di Madeleine Dior, la proprietà viene messa in vendita. Acquistato dal Comune di Granville, il giardino della villa sarà aperto al pubblico dal 1938.

Nel 1997 la “villa dell’ispirazione” diviene un museo, unico ispirato alla moda. Così sedici anni dopo, nel 2013, viene dedicata una mostra all’arte di Christian Dior, che ne ripercorre il cammino artistico. Esplorando i legami tra Alta Moda e movimento artistico impressionista, “Impressions Dior” mira a regalare un senso di unicità, esplicando il collegamento con l’arte impressionista che Dior scovava negli ambienti naturali della sua infanzia.
Inondata dal profumo delle rose che si notano sulle pareti esterne della villa, la mostra esalterà l’idea della silhouette di una donna-fiore: curve, gonne fluenti o molto strette che si ispirano alle corolle e ai gambi dei fiori.
Molti i riferimenti all’Impressionismo: la donna, la natura, i colori e i giochi di luce e ombra. Le creazioni di Christian Dior appaiono quasi come quadri; le donne che sfilano con i suoi abiti sono come quelle donne ritratte dai pittori, sensuali e perfette come un fiore.
Una donna estrapolata da un quadro: questa l’idea di partenza de “Impressions Dior” curata da Florence Muller. I progettisti della casa renderanno omaggio all’impressionismo citandone gli artisti che più li hanno influenzati, da Monet a Seurat a Cézanne. Gli abiti infine illustrano gli echi di quei ricordi d’infanzia che tanto hanno influenzato uno dei designer più importanti della storia della moda.

Opere impressioniste tradotte in abiti che affascinano tutto il mondo, un omaggio a Christian Dior, alla sua infanzia e fonte d’ispirazione che ha portato il marchio ai livelli che oggi conosciamo immergendosi nel profumo della storia e della bellezza; tutto questo fino al 22 settembre sarà possibile a Granville, tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 18.30.
Adesso conosciamo il motivo della sua creatività, che da sempre si ispira al mondo dell’arte!

 

Likable

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine