Di Maria neve Riemma

Gianni Versace Tribute

 

Omaggio a Gianni Versace.

Il 22 Aprile nello storico foyer del Teatro San Carlo si è tenuta una serata del tutto inedita, presentata da Rosanna Cancellieri, che ha visto quali protagoniste le creazioni dello stilista, scomparso nel 1997, Gianni Versace.

La serata, organizzata da “Nineties – Gianni Versace tribute”, da Claudio Palumbo della Mu_Adv Advertising, da Luciano Carino e Alberto Capurro di HM Make up Italy, ha riportato alla ribalta la moda degli anni  ’80 e ’90 e lo stilista più amato di quel tempo, per il quale passato e presente, tradizione e innovazione, sono state alla base della sua creatività.

L’evento è stato reso possibile grazie ad Antonio Caravano napoletano raffinato, che ha messo a disposizione la sua collezione privata. Egli ha raccolto nel mondo oltre 900 oggetti e 36 abiti del grande stilista, tra cui le famose camicie foulard in seta e può vantare l’orgoglio di aver riportato in Italia opere uniche del grande maestro.

Quale palcoscenico è stato scelto uno dei teatri più belli al mondo: il San Carlo legato ad epoche classiche.

Hanno sfilato 12 abiti e 12 camicie originali delle ultime collezioni alta moda firmate Gianni Versace. Abiti famosi, già indossati dalle top model del calibro di: Naomi Campbell, Linda Evangelista, Cindy Crawford e Claudia Schiffer.

Inoltre la serata ha ospitato stilisti emergenti quali: Bruno Caruso, Luca Berti e Llian Rachov, ispirati dal grande maestro Gianni Versace.

Sensualità, passione e sperimentazione hanno reso la serata momento particolare, che è riuscita a racchiudere un capitolo fondamentale del mondo della moda.

Grazie a questa serata il pubblico partenopeo è stato catapultato nel mondo dorato di Gianni Versace, artista visionario che ha fatto della sua creatività il suo leitmotiv, coniugando in maniera sublime lo stile di strada con l’haute couture, il barocco e la pop art.

Diana Vreeland ha detto di lui “Non ho mai visto nessuno drappeggiare in così poco tempo e cosi bene un abito”. La medusa, logo della griffe, è stata la sua fonte d’ispirazione per molti anni, unitamente al grande amore per le fogge classicheggianti ed in particolare per il drappeggio con cui ha realizzato la massima esaltazione delle forme femminili.

L’incasso della serata è stato interamente devoluto in beneficenza alla Fondazione Santobono Pausilipon per la ricerca e le attività sociali a sostegno dell’infanzia.

La collezione resterà esposta dal 23 aprile al 18 maggio presso la Fondazione Mondragone, Museo del Tessile e dell’AbbigliamentoElena Aldobrandini”, Polo Regionale della Moda.

 

29 Aprile 2013

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • 060
  • 087
  • 182
  • 304
  • 441
  • 450
  • 458
  • 514
  • 518
  • 526
  • 540
  • 544

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Redazione

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine