Di Nicola Ievola & Ivano Rocco Montrone

Un Tè con… CIRO LABORANO

Tre tazze di tè ed una chiacchierata tra amici. Incontriamo personaggi della moda, design, musica, danza e arte. Vi presentiamo quello che fanno e i loro progetti futuri. Vi facciamo conoscere i loro interessi, le loro passioni e i loro gusti, mostrandovi la persona che si nasconde dietro il personaggio. Ad ogni appuntamento riveleremo sogni ed aspetti celati che non avreste mai immaginato.

Un Tè con… CIRO LABORANO

Ciro Laborano, giovane e promettente fashion designer, è di origini Partenopee. Sin da piccolo mostra di essere affascinato dal disegno, dall’eleganza e sensualità del corpo femminile: “da piccolo adoravo disegnare la sirenetta”.  Questa sua passione diviene poi sempre più grande ed inizia ad abbracciarne anche un’altra, quella per la moda. Cerca di far conciliare le due passioni è sceglie di studiare disegno industriale di moda.

Appena terminati gli studi “scappa” a Milano, dove collabora come illustratore per MarieClaire.it e disegna degli accessori per note maison di moda, che per motivi di segretezza non possiamo svelarvi.

Diciamo moda e pensi…

“La prima cosa che penso è un’immagine che affiora nei miei ricordi: quella di me da piccolo che disegno la Sirenetta. Io amavo la Sirenetta. Mi rifugiavo in quel mondo fantastico che mi  permetteva di estraniarmi da una realtà che a tratti non mi piaceva. La mia passione per il disegno è nata cosi. Poi gli anni sono passati ed ho iniziato a maturare un’altra passione, quella per la moda. Dovendo dire cos’è la moda per me, sostanzialmente direi che è un mondo dove rifugiarmi, dove disegnare e creare delle collezioni per evadere da una realtà che trovo statica.”

Bianco o nero?

“Bianco. Sono una persona positiva, cerco di cogliere sempre le cose belle che la vita mi offre. Sono convinto che le persone sono catalizzatori di energia, dobbiamo assorbire energia positiva, perché è quella che ci permette di andare avanti nella vita”.

Viaggio perfetto: dove? Con chi? Perché?

“Andrei in Indonesia, per me rappresenta una sorte di Paradiso terrestre. La persona che porterei con me,  di cui vi svelo solo il cognome, è Louis. Il motivo? Consumare un’ardente passione.”

La canzone che non può mancare nel tuo Ipod?

“La canzone che non può mancare è Into the Groove di Madonna. Madonna è la mia musa ispiratrice. La amo, la adoro, io sono cresciuto ascoltando le sue canzoni. La sua determinazione è continua fonte d’ispirazione per la mia quotidianità”.

Di cosa non potresti mai fare a meno?

“Del mio Ipod. Perché la musica mi fa evadere”.

Sneakers o stringate?

Sneakers perché amo la comodità. Le stringate sono troppo classiche, troppo formali, mi creano disagio, mi danno un senso di costrizione. La sneakers invece è il giusto compromesso  per iniziare con il piede giusto la giornata”.

Domani mattina ti svegli e…

“Domani mattina  mi sveglio, sono nella mia azienda a dirigere il mio marchio Dive, che significa lanciarsi in picchiata, in picchiata come un falco  per afferrare la preda.”

29 Aprile 2013

 

Leggi anche:
 Un Tè con… Stefano Guerrini”

Tutte le interviste della serie “Un Tè con…”  le trovi cliccando qui.

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • mdna
  • scansione0009
  • scansione0011
  • scansione0015
  • image-1
  • image-2

Nicola Ievola

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine