Di Marina Furegon

Made in Japan: Pillole di moda, tendenze, costume e società dal Sol Levante.

 

Ecco una chicca per i lettori di Fashion News Magazine, inauguriamo oggi la rubrica “Made in Japan”. L’esperta di Giappone Marina Furegon ci condurrà alla scoperta del Sol Levante, in una serie di racconti tutti dedicati alla moda, alle tendenze, al costume ed alla società che tanto affascina noi occidentali da sempre.

 

La moda occidentale come specchio dei nostri giorni.

 

Questa la missione del Kyoto Costume Institute, che si occupa di raccogliere e preservare straordinari esempi dell’evoluzione della moda attraverso i secoli.

L’Istituto, inoltre, porta avanti un lavoro di ricerca di cui rende pubblici i risultati attraverso esposizioni e pubblicazioni.

L’abbigliamento è parte integrante del modo in cui viviamo, cambia ad ogni cambiamento della storia e della società; ha così spiegato Yoshikata Tsukamoto, presidente dell’Istituto; gli abiti occidentali  sono all’origine di ciò che molti di noi indossano oggi, e il Costume Institute di Kyoto (KCI) raccoglie sistematicamente e conserva notevoli esempi d’abbigliamento occidentale, attraverso i secoli, così come documenti ed altri elementi relativi a questo settore di studio. L’Istituto svolge attività di ricerca, che in seguito esporrà o pubblicherà .

KCI esamina i vestiti che indossiamo e le tendenze della moda in primo luogo attraverso la ricerca d’abbigliamento occidentale.

Visto nel contesto della cultura umana, l’abbigliamento ed altri documenti correlati da epoche passate ci dicono molto.

Le caratteristiche distintive di ogni età, il modo in cui la società ha lavorato, le variazioni di mode e gusti sono tutti gettati in chiaro rilievo da indumenti. L’abbigliamento simboleggia lo stato del genere umano in un particolare frangente di tempo, in modo da gettare luce anche sulla nostra stessa esistenza.

Comprendere l’essenza dell’ abbigliamento da diverse angolazioni ed epoche diverse, permette di comprendere la sua direzione futura e la sua situazione attuale.

Il concetto accessibile a livello internazionale di moda, per esempio, è considerato come un fenomeno sociale e culturale che contraddistingue il XX secolo e rimane molto in risonanza con il mondo di oggi.

KCI è intimamente connesso con la ricerca su questo argomento, ed include nella sua missione l’obiettivo di esaminare il lavoro dei designer giapponesi che hanno stabilito gli stili innovativi, e per facilitare l’esposizione in tutto il mondo del loro lavoro.

 

Per saperne di più: http://www.kci.or.jp/mission/index_e.html

°La Moda The Kyoto Costume Institute  Taschen

°Evolution of Fashion, 1980

  • The Undercover Story, 1983
  • Mariano Fortuny 1871-1949, 1985
  • Revolution in Fashion 1715-1815, 1989
  • Japonism in Fashion, 1994
  • Japonism in Fashion, Tokyo, 1996
  • Visions of the Body, 1999
  • Fashion in Colors: VIKTOR&ROLF&KCI, 2004
  • Luxury in fashion Reconsidered, 2009

Barbara Molinario

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine