Di Umberta Castellano

Festa del Libro

La lettura è cultura: “..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo”.

Siamo alla settima edizione dell’evento dedicato alla letteratura. Fashion News Magazine lo racconta attraverso l’intervista a Stefano Piccirillo, Speaker di Radio Kiss Kiss.

 

Parte da Roma la settima edizione di ”..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo“.
Giovedì 30 maggio 2013 infatti, il programma dell’evento più atteso dagli appassionati di lettura e scrittura, verrà presentato alla Stampa presso la Piccola Accademia di Comunicazione e Spettacolo di Stefano Jurgens, in via Asiago 2, alle ore 11.00.
L’evento raggrupperà la kermesse letteraria accompagnata da scrittori, giornalisti, editori e personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo: ci saranno 45 serate tutte dedicate ai 19 libri e ai ventuno autori in concorso per il Premio”costadamalfilibri“, una tra le più belle sculture realizzate da Silvio Amato.
In tour da Amalfi, Atrani, Cetara, Furore, Maiori, Minori, Scala, a Conca dei Marini, Vietri sul Mare e Salerno: ”..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo” è una vera e propria occasione per farsi conoscere e per acculturarsi.
All’incontro con la stampa, giovedì 30 maggio, interverranno: Alfonso Bottone (direttore organizzativo dell’evento), Stefano Jurgens, Cesare Lanza, Giuseppe Novero, Sandro Petrone, Amedeo Ricucci, Antonella Martinelli, Fausto Pellegrini, Vittoriana Abate e Stefano Piccirillo (il noto Speaker di Radio Kiss Kiss) a cui Fashion News Magazine ha rivolto qualche domanda in merito.

Ciao Stefano, innanzitutto come stai?

“Bene, grazie. E’ un periodo ricco per me: la radio come sempre è in primo piano, ma ho tante novità, come il mio nuovo romanzo, l’Accademia dove insegno ai ragazzi i segreti del lavoro in radio, un pizzico di doppiaggio e un ruolo nella soap “Un posto al Sole”. Insomma cerco di darmi da fare.”

“..incostieraamalfitana.it Festa del libro in Mediterraneo”: di cosa si tratta?

“E’ un evento che coniuga cultura, turismo, gastronomia e personaggi della comunicazione. Il tutto ha come sfondo la splendida Costiera Amalfitana.”

Parteciperai all’ “inaugurazione” dell’evento: hai preparato un discorso?

“Sarebbe bello scrivere un discorso, ma preferisco lasciarmi andare alle emozioni del momento, consapevole dell’importanza dell’evento.”

Di cosa parlerai?

“Di quanto è importante leggere e scrivere e cercherò di spiegare al meglio come posti importanti come la Costiera Amalfitana, siano ideali per seguire un percorso culturale come quello della narrativa italiana.”

Siamo alla settima edizione: è la prima che ti vede come ospite?

“No, è la terza volta. Nel 2011 il mio romanzo “La mia guarigione” è stato premiato come miglior opera; nel 2012 ho presentato “Dieci  canzoni una vita”, e quest’anno io e il “patron”, Alfonso Bottone, abbiamo deciso di seguire insieme la parte della comunicazione dell’edizione 2013. Avrò, inoltre, il piacere di presentare il 6 giugno il mio nuovo romanzo “Dalle 8 alle 8″, e di dare il mio piccolo contributo alle serate che seguiranno.”

Diciannove libri in concorso: li leggerai tutti? Ne hai già letto qualcuno?

“Ci sono degli autori davvero interessanti: storie di vita vera, scenari e luoghi che appartengono al vissuto di ognuno di noi. Tante rivelazioni letterari e, devo dire, tanti scrittori che arrivano diretti ai lettori. Interessanti, davvero. Non posso sbilanciarmi in un pronostico, ma posso dirti che tutti i partecipanti hanno la loro identità di scrittori. Da vedere e da leggere.”

A cosa mira in particolare questo evento?

“Semplicemente a far conoscere in maniera positiva le bellezze del nostro territorio, i gioielli da vivere. La Costiera Amalfitana, la gente che ci vive, hanno il diritto di essere conosciuti: non solo per le bellezze turistiche e le bontà eno-gastronomiche, ma anche per il semplice fatto che i talenti letterari sono anche lì.”

Credi che i giovani debbano leggere di più e stare meno davanti al computer?

“Molti giovani usano bene il computer: scrivono testi, poesie, sceneggiature. Come tutte le cose, dipende da come si usa un computer. Pensa agli e-book: secondo me non è un problema di tecnologia in sé, ma di come si spende il tempo davanti alla tecnologia e di come la si usa.”

Queste 45 serate, potrebbero per uno “scrittore sconosciuto” essere un modo per proporre il proprio lavoro a qualcuno, per farsi conoscere?

“Credo di essere un buon esempio di scrittore conosciuto che, pian piano, si è fatto conoscere anche per questa qualità oltre che come Speaker radiofonico. Quest’anno saranno in concorso opere prime di ragazzi e adulti che sentirete nominare spesso nei prossimi mesi.”

IL parere di un esperto: qual è secondo te il mezzo di comunicazione più forte? Quello che colpisce nell’animo le persone…

“Credo che colpisca la persona e sua professionalità. Potrei dirti che è la radio (e in parte è vero), ma penso che se esiste un serio professionista, innamorato del suo lavoro, qualsiasi mezzo di comunicazione diventa forte, perché nel professionista c’è forza.”

Durante il corso della settima edizione di “..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo“, il premio “Libro in musica” sarà assegnato al libro di Marco Alemanno ”Dalla luce alla Notte“, dedicato a Lucio Dalla. Ad animare le 45 serata, vi saranno degustazioni tipiche della Costiera Amalfitana e spettacoli di ogni genere, dalla musica al cabaret alla moda.

Incontri culturali arricchiti da patrocini istituzionali di rilievo: i Comuni della Costa d’Amalfi, il Parlamento Mondiale per la Sicurezza e la Pace – Ministero per le Relazioni Internazionali, l’Autorità Portuale di Salerno; sotto l’auspicio del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali.
Un evento da non perdere quello di ”..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo” che della scrittura, della lettura, della cultura in generale, ne fa carta vincente.

Likable

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine