Di Umberta Castellano

Intervista ad Alberto Borgese: mostra d’arte per “Cinque Donne e mezzo”.

Debutta a teatro la prima commedia di Piero Moriconi come regista; Fashion News Magazine è media partner.

 

Il 29 maggio ”Cinque donne e mezzo sarà in scena al Teatro Brancaccino di Roma. Fashion News Magazine, in qualità di media partner dello spettacolo, ha intervistato Alberto Borgese, autore della mostra d’arte.

 

Come ti sei avvicinato al mondo dell’arte?

“Fin da piccolo ho trasformato le emozioni in immagini o colori; mi sembrava l’unico mezzo di espressione che non mi recava fatica descrittiva. Mi era naturale.”

Qual’è il significato della parola “creare”?

“Comunicare.”

Quale artista ti ha inizialmente ispirato? Quale ti ispira tutt’oggi?

“Generalmente quando creo un’opera d’arte non mi ispiro a nessuno, ma sicuramente sono il frutto di un percorso artistico e tecnico che ha le sue radici nei pittogrammi rupestri e che prende linfa dalle avanguardie contemporanee.”

Cosa esprimi attraverso le tue opere? Cosa vuoi gridare al mondo attraverso il tuo lavoro?

“La visione del tempo, dello spazio e dell’azione che si svolge in esso, contestualizzato nel mio piccolo cosmo. Il mio è un racconto in stesura perenne in cui i personaggi, i paesaggi, le luci e le forme, mutano di continuo.”

Parlaci del tuo lavoro per la mostra “Ciao Anna”, dedicata ad Anna Magnani.

“Un omaggio alla grande Anna Magnani. Mi fu richiesto di interpretare la diva e l’artista che era, e l’ho fatto. Una fantastica installazione composta da quattro opere all’interno di una mostra fotografica.”

“Cinque donne e mezzo”: cosa vedremo in sala? Che tipo di lavoro farai?

“Porterò in sala sei spettatrici che guarderanno loro stesse esibirsi in scena; questo per creare un legame tra finzione e realtà, tra riso e dramma.”

Ti piace questa commedia?

“Si mi piace, e mi piace soprattutto il concetto di ampliare la comunicazione con il pubblico attraverso vari generi di arte visiva.”

Coloro che saranno a teatro il 29, 30 e 31 maggio, cosa diranno secondo te del tuo lavoro?

“Mi auguro che almeno ad uno solo degli spettatori arrivi la comunicazione.. quello sarebbe un successo.”

Quando hai “l’idea” in mente di quello che vuoi realizzare, cosa ti fa capire che quell’idea sia buona e che funzionerà?

“Dipende da cosa sto per realizzare: se parliamo di un oggetto di design, entrano in ballo molti fattori e quindi la creatività è dettata dalle tendenze di mercato e da molte altri fattori. Quando mi esprimo, come artista non valuto mai se l’idea è buona o meno.”

Definisci “arte”.

“Per rispondere a questa domanda dovrei avere un dono di sintesi che non mi riconosco. Ma in genere quando un’espressione riesce a comunicare concetti sociali, morali, culturali, etici o religiosi del suo periodo storico. Quella è arte.”

Hai mai pensato all’insegnamento presso qualche accademia?

“Non mi è mai stato proposto e, in genere non ci ho mai pensato. Ma nel futuro… chissà.”

Hai già altri progetti nel cassetto?

“Si, molti. E cambiano di continuo. Sicuramente una mostra personale a Novembre.”

Leggi anche l’intervista a Rita Capobianco, clicca QUI

Per leggere tutte le interviste ai protagonisti clicca QUI

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • alberto-borgese-2-fnm
  • alberto-borgese-3-fnm
  • alberto-borgese-fnm
  • alberto-borgese1-fnm
  • albertoborgese-fnm

 

 

Likable

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine