Di Denise Ubbriaco

Collezione Barock

Barock: la nuova collezione di Sabrina Persechino

Le cupole sono l’emblema della classicità, ma nel periodo tardo rinascimentale-barocco alcuni equilibri vengono manomessi e forzati, sia nelle dimensioni che nell’aspetto estetico”. (Sabrina Persechino)

La nuova collezione di Sabrina Persechino è “Barock”, presentata il 9 luglio ad AltaRoma Alta Moda e ispirata al sistema delle cupole.

Eh, si. Avete capito bene, il  concept della nuova collezione ha come tema le cupole, intese non solo come coperture voltate, ma come strutture sospese che concorrono a un complesso di statica-dinamica.

Una collezione di alta moda in cui traspare il forte legame tra arte, moda e disegno architettonico.

Spiega Sabrina Persechino: “Un simile processo di rottura avviene nella musica con la nascita del Rock. Da qui il nome “Barock”: unione tra barocco e rock che sottolinea la rottura degli schemi con cui si è portati a vedere e a rappresentare le cupole. Un’esasperazione degli elementi strutturali, estetici, decorativi, che si tramutano in abiti, dando vita a texture, tagli geometrici e di sostegno all’abito stesso, anche mediante catene e accessori”.

La fashion designer non si è limitata semplicemente allo studio delle cupole romane, ma si è spinta oltre, partendo dallo studio delle cupole di: S.Ivo alla Sapienza di Borromini, delle chiese gemelle di Piazza del Popolo a Roma, di Santa Maria del Fiore (Firenze), del Parlamento di Norman Foster (Berlino), quelle della Galleria Umberto (Napoli) e della Galleria Vittorio Emanuele (Milano).

Il team, che ha collaborato alla realizzazione della collezione, è composto da giovani con diverse formazioni, competenze e nazionalità e ciò ha rappresentato un’occasione di confronto e di incontro culturale.

Da ogni idea ha preso forma, non solo la trasformazione dei disegni di moda, ma anche la riflessione sui vari aspetti comunicativi e percettivi degli elementi analizzati.

Tradizione e cultura si incontrano e danno vita al gioco dei tagli e dei dettagli sui tessuti. Gli abiti, caratterizzati da perfette linee geometriche, sono impreziositi da giochi di simmetrie che donano estrema originalità e raffinatezza all’intera collezione.

Per la realizzazione dei capi, sono stati scelti meravigliosi tessuti tra cui: satin, duchesse, mikado, ottoman, chiffon, georgette; oltre che velluti in seta, lane e damascati.

I toni degli abiti sono ispirati  ai colori naturali dei materiali utilizzati per la realizzazione delle cupole studiate, ovvero: bianco, oro, argento, nero e le sfumature del  marrone.

Grintose tonalità del nero contrastano i punti luce argento, scintillii dorati esaltano le nervature delle cinte metalliche che rievocano i disegni della cupola e della pianta di S.Ivo alla Sapienza, dalla cui lanterna si articola il ricamo  che avvolge la figura femminile a mò di spirale su fondo bianco.

Il susseguirsi di squame in skai e paillettes riconducono i pensieri ai tetti delle chiese gemelle di Piazza del Popolo a Roma. L’armonia della cupola del Reichstag di Berlino si traduce in volumi arditi e in fasce alternate opache  e trasparenti.

La struttura della cupola della Galleria Vittorio Emanuele II,  successione di meridiani e paralleli, si tramuta in gabbia-mantello, in particolari colli steccati e in tagli a raggiera.

Le passerelle di AltaRomAltaModa sono state impreziosite dagli abiti monumento di Sabrina Persechino, che hanno espresso, in maniera impeccabile, il binomio moda-architettura.

Clicca qui per scoprire tutte le collezioni di AltaRoma presentate a Luglio 2013.

12 Luglio 2013

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • fashion-news-magazine-sabrina-persechino-sfilata-abito-lungo
  • fashion-news-magazine-sabrina-persechino-sfilata

News

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine