Di Ludovica Longi

Tutti a dieta per l’estate.

 

L ‘estate è arrivata e non avete ancora buttato giù quei chiletti di troppo che vi affliggono da mesi? Agosto è alle porte e insieme a lui, per alcune, la corsa al dimagrimento forzato in vista della tanto temuta prova costume: in un momento come questo è facile lasciarsi tentare dalle diete miracolose che circolano sulla rete o sui giornali.

Per stare bene in salute e mantenere il peso ideale un antico detto consigliava: “Fai colazione come un principe, pranza come un borghese, cena come un mendicante“: la saggezza popolare ha sintetizzato efficacemente la formula che garantisce benessere, equilibrio e peso forma. Trasformare il momento della colazione (troppo spesso sottovalutato) in uno dei tre principali della giornata, è una raccomandazione contenuta addirittura nelle linee guida del Ministero della Salute.

In questa sede non daremo nessuna “ricetta magica” su come dimagrire rapidamente, ma solo notizie selezionate riguardanti tutto ciò che può migliorare la nostra qualità della vita, smentendo false credenze e ridimensionando comportamenti errati.

“I bruciagrassi che non bruciano nulla”: (cit. Stelvio Beraldo-Maestro di Sport).

- I diuretici, sauna e lassativi fanno solo perdere momentaneamente acqua e sali minerali (sodio, potassio e cloro). Questo può comportare disfunzioni cellulari, nervosismo, crampi muscolari e perdita di efficienza fisica. I diuretici fanno anche parte delle sostanze vietate inserite nella lista del doping sportivo.
- I massaggi e l’idromassaggio possono solo aiutare nel recupero dalla fatica muscolare (smaltimento delle tossine) ma non intaccano minimamente le riserve di grasso sottocutaneo (l’unico che consuma calorie e può dimagrire è il massaggiatore!).
- Le tute sintetiche non fanno evaporare il sudore e, quindi, danno solo l’impressione di una maggiore sudorazione. Se messe a contatto della pelle possono causare irritazioni alla cute e alterazione nella traspirazione tra pelle e ambiente (termoregolazione corporea).
- Attività normalmente svolta: lavarsi, vestirsi, camminare, guidare l’auto, leggere, vedere la tv tutto fa consumare calorie!

- Attività fisico-sportiva svolta: dipende dall’entità e durata dello sforzo fisico. L’esercizio fisico abbassa anche la soglia dell’appetito (l’acido lattico inibisce i centri ipotalamici della fame).
- Metabolismo basale: dispendio energetico derivante dallo svolgimento dei processi vitali dell’organismo(respirazione, attività dell’apparato cardiocircolatorio, digestione, escrezione, mantenimento della temperatura corporea a 37° circa, accrescimento e riparazione dei tessuti cellulari, ecc.). Si può effettuare un semplice e approssimativo calcolo del metabolismo basale nelle 24 ore considerando che l’organismo, in stato di riposo, consuma circa 1 caloria per kg. di peso corporeo (0,9 per le donne) ogni ora.

Ricordiamoci infine che:

  • il freddo esalta il consumo calorico di base in quanto l’organismo sostiene uno sforzo ulteriore per mantenere costante la temperatura corporea;
  • gli stati di ansia possono aumentarlo fino al 50%;
  • dopo circa i 30 anni il metabolismo subisce un decremento costante che giunge fino al 30% oltre i 70 anni. Questo fatto costituisce una delle cause dell’aumento di peso per chi, avanzando negli anni, mantiene inalterate le abitudini alimentari;
  • durante il sonno si abbassa del 7% circa.

La foto di apertura è stata presa qui.

Redazione Centrale

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine