Di Giulia Iani

Farmaci omeopatici: la cura medica alternativa.

L’omeopatia è un tema che divide: c’è chi appoggia con fervore il metodo omeopatico e chi, al contrario, ritiene che non presenti alcuna efficacia curativa. Analizziamo con più chiarezza questo metodo.

Alcune informazioni sull’omeopatia.

Il periodo di massima diffusione dell’omeopatia, coincide con la sua nascita (alla fine dell’Ottocento). Nei decenni successivi si diffusero in tutta Europa e negli Stati Uniti numerose scuole omeopatiche.
Inizialmente l’omeopatia ottenne risultati molto promettenti, ma, man mano che la medicina scientifica andava sviluppandosi, cominciò a perdere terreno. Alla fine del Novecento conobbe una breve ripresa, ma tuttavia, all’inizio del secolo successivo, ha registrato un forte calo di popolarità. Oggi l’omeopatia è diffusa in diversi paesi europei (e non), e  impiega circa 5000 rimedi, di cui 150 sono usati comunemente. In alcuni di questi paesi, i farmaci omeopatici sono finanziati dal sistema sanitario pubblico: in altri ancora no. L’insegnamento non è ancora entrato nelle aule universitarie della facoltà di medicina. L’Italia è il terzo mercato omeopatico in Europa (sebbene sia proibito pubblicizzarne i farmaci). La legge italiana impone che il foglio illustrativo debba contenere in grande evidenza la dicitura «medicinale omeopatico», seguita dalla frase «perciò senza indicazioni terapeutiche approvate». La medicina omeopatica non può essere ritenuta superiore al cosiddetto effetto placebo, con il quale si intende una terapia non farmacologica che, somministrata al paziente, gli fa credere che sia un trattamento necessario al seguito del quale il degente si aspetta (o crede) che la terapia funzioni indipendentemente dalla sua efficacia specifica.

Quando nasce e come funziona.

L’omeopatia è una pratica della medicina alternativa che nasce alla fine del XVIII secolo grazie al medico tedesco Samuel Hahnemann che opera una radicale condanna nei confronti delle cure mediche a lui contemporanee. Il metodo curativo omeopatico, consiste nel somministrare al paziente delle sostanze naturali in piccole dosi che, se date invece in quantità maggiori ad un individuo sano, procurerebbero dei sintomi simili a quelli che si vogliono invece curare.
I farmaci omeopatici agiscono per analogia e vengono diluiti in acqua numerose volte, riducendo le possibilità di effetti collaterali indesiderati ma mantenendo comunque la capacità di stimolare la risposta di auto-guarigione.

Omeopatia: sceglierla o non sceglierla?

Tra i vantaggi della cura omeopatica c’è la possibilità di personalizzare la terapia, prendendo in considerazione i sintomi del paziente nella sua globalità (in modo da trovare una cura su misura da applicare): è dunque indispensabile affidarsi alle mani di un professionista. Il rimedio omeopatico non consiste solamente nel sopprimere il sintomo, ma nel favorire la capacità di guarigione dell’organismo in modo naturale. Nel caso in cui si ingerisca una dose superiore del farmaco, il paziente non incorrerà in alcun tipo di effetto collaterale non desiderato. I prodotti omeopatici consentono la somministrazione anche ai neonati e ai bambini. Tuttavia la validità dell’omeopatia non è mai stata dimostrata scientificamente; gli studi condotti finora ne hanno invece dimostrato la propria inefficacia. Il ricorso a prodotti omeopatici spinge i malati ad abbandonare terapie mediche efficaci, con il risultato di ottenere effetti nulli se non controproducenti. L’omeopatia viene rifiutata dagli scienziati per la sua debolezza teorica in virtù del fatto che, la diluizione dei prodotti omeopatici in acqua è tale da rendere il prodotto stesso simile ad un semplice composto di zucchero. Il metodo di Hahnemann non teneva conto del fatto che i prodotti omeopatici non potevano curare universalmente ogni genere di malattia, anzi,ogni paziente reagiva in modo diverso all’effetto del farmaco. La concezione contemporanea che si ha oggi di questa pratica medica alternativa, ritiene che non tutte le patologie siano risolvibili omeopaticamente, bensì, solo quelle che derivano dal malfunzionamento di vari sistemi di regolazione e difesa del corpo.

Likable

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine