Jennifer-Allora-e-Guillermo-Calzadilla_main_image_object

Di Benedetta Aloisi

Piccoli critici d’arte.

La mostra di Allora e Calzadilla cattura l’immaginario dei bambini.

 

La Fondazione Nicola Trussardi, in collaborazione con Unduetrestella, in occasione della mostra Fault Lines, dedica due giornate interamente ai bambini con il progetto  “Parliamoci sopra”.

Il 10 ed il 17 novembre, in  due appuntamenti previsti alle 11:00 ed alle 16:00, i bambini dai sei anni saranno condotti alla scoperta del caleidoscopico mondo di Allora e Calzadilla, attraverso percorsi ed attività studiate appositamente per loro.

Parliamoci sopra” è un laboratorio di ascolto e produzione sonora, pensato per aiutare i bambini a comprendere il legame profondo che esiste tra l’essere umano, il suono, la musica, le emozioni e le relazioni. Ha l’obiettivo di catturare le reazioni dei più piccoli dinanzi ad un’opera d’arte interattiva.

I bambini si trasformano così in piccoli critici d’arte che regalano continuamente parole, voci ed esclamazioni, trasmettendo delle emozioni e raccontando il loro personalissimo modo di vedere, interpretare e vivere l’opera d’arte.

Lo scopo del progetto non è infatti quello di registrare delle risposte ma di catturare e fissare delle reazioni spontanee, delle nuove chiavi di lettura, delle immagini suggerite e di ricevere delle domande.

I bambini sono così chiamati a essere spettatori attivi e partecipi e ad usare tutta la loro straordinaria capacità di vedere oltre la forma ed ascoltare oltre il suono.

Di fronte al variopinto carillon di Allora & Calzadilla, fatto di trombettisti indiavolati, pianisti intrappolati nei loro strumenti musicali, soprani e tenori rinchiusi in grandi bozzoli di poliuretano, ballerini che marciano trasformandosi in porte, i bimbi potranno parlare di quello che vedono ma soprattutto di quello che sentono, esprimere i loro pensieri e raccontare le storie che si nascondono dietro gli oggetti ed i personaggi in cui si imbattono.

Alla fine dell’esperienza le registrazioni raccolte saranno riascoltate ed interpretate con lo scopo di conoscere un mondo che solo i più piccoli comprendono e sono in grado di raccontare. Tutti potranno  partecipare al progetto con una semplicissima prenotazione. Accompagnate pure i vostri figli e ricordate che non si è mai troppo grandi per tornare al museo!

Magazine

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine