swap cover

Di Ramona Mondì

Swapping. Il nuovo fashion business.

L’ usato? lo ricicli! Scambi i tuoi capi moda e rinnovi il guardaroba.

 

Green, Group, Great. Tre aggettivi, protagonisti del nuovo fashion system, che indicano una sola tendenza: lo swapping! Se la crisi, infatti, credeva di mettere K.O. anche gli amanti del bello, ha decisamente “floppato”! Vecchio in cambio del nuovo, o dell’usato. Risultato? Capi mai avuti, chic, retrò, e soprattutto a costo zero.

Molti sono i brands che puntano sulla nuova inclinazione dello shopping. Intimissimi ad esempio, fino a Luglio del 2013, accettava indumenti usati, in cambio di sconti sfruttabili sulla nuova collezione; o anche Calzedonia, la quale si è accaparrata una miriade di costumi ormai ‘out’, dando la possibilità di acquistarne uno ‘in’ a costo ridotto!

A oggi, anche Oviesse segue la scia e diventa green. Fino al 31 Dicembre, potrete infatti portare negli store i vostri capi d’abbigliamento uomo, donna o bambino ed avere in cambio buoni sconto.

La moda non merita di finire nei rifiuti’, è questo l’appello lanciato da H&M, che posta on line una guida contenente le regole d’oro dello swapping, spiegando dove convergono ogni anno i prodotti tessili che vengono gettati e non riutilizzati, mostrando quindi come limitare lo spreco!

Oltre alle iniziative dei negozi, il 2.0 è certamente un mondo eccezionale. Esistono infatti comunità, store on line, pagine sui social che si basano su questo fenomeno tanto amato dalle fashion victims. Registrandosi su Swapstore.it, ad esempio, è possibile esporre ‘in vetrina’ i propri oggetti di scambio, ed essere contattati da altri swapper dando il via al baratto! Questa piattaforma è anche collegata alla pagina facebook: ciò permette di creare una rete molto vasta di venditori e acquirenti che, oltre allo scambio, socializzano e stringono amicizie!

Il web è costellato da pagine dedite allo swap shop, ed è inoltre possibile trovare guide pratiche e complete  su come organizzare uno swap-party a regola d’arte.

Insomma la green economy è proprio trendy. Accresce il ciclo di vita degli oggetti, evitando sempre di più l’aumento dei rifiuti; permette di ingrandire la rete di conoscenze e rende originale il proprio guardaroba con oggetti unici, a volte anche vintage, che danno un tocco in più al proprio stile!

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • swap
  • swap2
  • swap3
  • swap4

Redazione

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine