LOCANDINA mostra Frida Kahlo_FNM

Di Isabella Tamponi

“Fridamania”.

Frida Kahlo & Diego Rivera: “L’art en fusion” al Museo de l’Orangerie di Parigi.

 

Raramente esposte a Parigi, le opere di Frida Kahlo e Diego Rivera sono oggi, dopo quindici anni di assenza dalla Francia, al Musèe de l’Orangerie, per un’eccezionale (in tutti i sensi) mostra realizzata in collaborazione con il Museo Dolorès Olmedo de Mexico.

«Praticamente non vi è alcun suo quadro (di Frida Kahlo) nei musei europei», spiega Marie-Paule Vial, conservatrice e direttrice del Museo.

L’intento della mostra, aperta a chiunque voglia visitarla dal 9 ottobre 2013 al 13 gennaio 2014, è quello di raccontare all’Europa da un lato la storia di una coppia, divenuta mitica nel panorama culturale messicano del XX secolo, e dall’altro quella di due pittori che camminano “uno di fianco all’altra” verso due carriere e due dimensioni di vita differenti: Frida realizza opere uniche, intime, autobiografiche e quasi universali per il suo modo di esprimere il dolore; Diego dipinge in grande la storia del Messico, una storia universale soprattutto fatta di politica.

E così, ecco intrecciarsi, tra le mura pregne di cultura del Musée de l’Orangerie di Parigi, le due anime irrequiete, le due vite tumultuose, che lasciano spazio alla pittura come espressione concreta della propria parola. I loro quadri, infatti, parlano all’occhio dell’osservatore, raccontano due vissuti articolati e la storia di un Paese.

Nella prima sala del museo sono esposte tutte le prime opere di Diego Rivera, segue, poi, una seconda sala in cui è ripercorsa la vita della coppia nella “Casa Azul”, in Città del Messico: una casa le cui pareti hanno “visto” il passaggio di artisti internazionali, intellettuali e attivisti politici di sinistra. Una terza sala si concentra sulle opere composte dai due pittori, ma il cuore della mostra, seppur non ne sia il fulcro, risiede in un’altra sala, dove sono esposti i famosi autoritratti di Frida Kahlo.

Attraverso questo percorso la mostra tenta di andare oltre l’immagine mitica della pittrice che si è creata in Europa: superare la “Fridamania per mostrare una realtà fatta di amore, difficoltà, passione per la pittura e per la propria terra.

«Frida ha creato il suo proprio mito. Lo possiamo vedere nel suo modo di posare e mettersi in scena.» - Marie-Paule Vial.

A questo punto, non vi resta che vederla!

Informazioni utili

Musée de l’Orangerie: Jardin des Tuilerie, 75001 Paris

Periodo: dal 9 ottobre 2013 al 13 gennaio 2014

Orari: Tutti i giorni dalle ore 9 alle 18. Chiuso il martedì.

Biglietto: 10€ tariffa piena; 7,50€ tariffa ridotta.

Per info.: www.musee-orangerie.fr

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • autoritratto-sulla-sedia-a-rotelle-con-ritratto-del-dottor-farill-1951_fnm
  • diego-rivera-lepopea-del-popolo-messicano-1929_fnm
  • frida-e-diego-nei-giardini-della-_casa-azul_-1948_fnm
  • frida-kahlo-e-diego-rivera_fnm
  • il-piccolo-cervo-1946_fnm
  • kahlo-la-columna-rota-576_fnm
  • le-due-frida-1939_fnm
  • locandina-mostra-frida-kahlo_fnm
  • rivera-la-femme-su-puits-1915_fnm
  • rivera-lindustria-di-detroit-1932_fnm
  • rivera-paysage-zapatiste-1915_fnm

Ivano Rocco Montrone

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine