Mika FNM

Di Daniela Giannace

Mika 4Swatch.

Presentati lo scorso 5 novembre due orologi Swatch disegnati da Mika alla 55esima edizione della Mostra d’Arte contemporanea di Venezia.

 

La Biennale di Venezia è stata l’occasione per presentare al pubblico e promuovere i nuovissimi Swatch Kukulakuki e il Kukulakuku creati dal cantante e giudice di X Factor con la sorella Yasmine, con la quale collabora da un decennio su progetti creativi. Il primo dei due orologi è in edizione illimitata al prezzo di 55 euro e il secondo in edizione limitata con 999 pezzi a 130 euro.

Il marchio (che vanta collaborazioni con pittori, scultori, videoartisti, registi, musicisti, fotografi, designer e artisti concettuali: Kiki Picasso, Keith Haring, Sam Francis, Arnaldo Pomodoro, Alfred Hofkunst, Nam June Paik, Akira Kurosawa, Pedro Almodóvar, Spike Lee, David LaChapelle, Norma Jeane, Moby, ecc..) ha festeggiato così i suoi 30 anni e ha scelto Mika soprattutto perché anche lui ha 30 anni. Per “l’arte da portare al polso”, il nuovo testimonial si è ispirato alle tradizionali maschere tribali africane per il quadrante, concependo una sorta di totem/orologio che appare su un pianeta sconosciuto.

Gli abitanti del pianeta sono inizialmente spaventati dal nuovo oggetto misterioso e poi iniziano ad adorarlo come una divinità. Coniugando l’esotico e l’etnico con il tribale, l’intento è quello di essere percepiti come qualcosa di mistico. Nella Confezione Speciale per l’edizione limitata Kukulakuki è inclusa anche una maschera che riprende il tema tribale dell’orologio. “Io non ho esperienza di design, quindi per me è stato molto divertente concepire oggetti, anche perché mi piace collaborare con le persone. Mi sono proprio divertito in questo processo creativo, perché in fondo è esattamente come fare musica. Non vedo nessuna differenza tra le due”, ha dichiarato Mika.

Gli orologi fanno parte delle Swatch Art Special, le limited edition create ogni anno in collaborazione con artisti internazionali e ad essi è associata anche la Swatch AR’t app, un’applicazione per poter entrare nel mondo spirituale delle maschere. Mika, che dice di aver difficoltà a misurare il tempo, ha voluto associare gli “strumenti che scandiscono le nostre giornate” con qualcosa di fantasioso che ci conduca in un mondo fatto di sogni, come a voler alleggerire la pesantezza del quotidiano con il suo ritmo frenetico.

Redazione

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine