04Apr Claudio - sedia

Di Janet De Nardis

Claudio Santori.

Intervista a Claudio Santori che ci parla di un importantissimo sito per apprendere le lingue.

 

Claudio Santori, italiano trasferitosi in Lituania per amore, è colui che si occupa di Bliubliu.com un utilissimo sito per imparare le lingue. Ma conosciamolo meglio…

Come ti descriveresti agli altri?

“E’ sempre difficile descriversi: i miei amici non sanno mai cosa aspettarsi dopo pochi mesi dall’ultimo incontro, abituati ormai ai miei repentini cambi di orizzonte. Alcuni mi chiedono ancora come va in Finlandia, nonostante io ora viva in Lituania.”

Da sempre, cosa ti affascina?

“Ho sempre avuto una forte passione per la natura ma allo stesso tempo adoro l’informatica e non è un problema passare 24 ore attaccato al computer senza mangiare…”

Qual è stata l’esperienza più entusiasmante della tua vita?

“A 18 anni, grazie ad Internet, ho conosciuto Lorenzo Jovanotti, il mio idolo. Per un breve periodo ho persino collaborato al suo sito web, fondato il fan club ufficiale e scritto notizie per la sua fanzine. Anni incredibili che hanno aperto la mia mente. Io che venivo da un piccolo paesino nel cuore delle marche, Serra San Quirico, mi ritrovavo a parlare con Jovanotti nei camerini dopo un concerto.”

580578_10151414329232038_996682982_n

Quando hai sentito l’esigenza di partire e da dove è iniziato tutto?

“La mia sete di conoscenza mi ha portato a Roma, Università degli studi di Roma Tre, facoltà di Economia. Ma il vero motivo per cui mi sono trasferito era una ragazza di cui ero innamorato. A Roma ho conosciuto Selvaggia Lucarelli e negli anni abbiamo costruito un’amicizia incredibilmente produttiva. Per il suo compleanno, tanti anni fa, le ho regalato il sito internet selvaggialucarelli.it ed il resto è storia: in pochi mesi siamo riusciti ad essere notati da tutto il web e Selvaggia può godersi il successo più che meritato. Ricordo ancora quando mi ha invitato in prima fila durante il Maurizio Costanzo Show che credo fosse la sua prima apparizione televisiva dovuta al successo del suo blog.”

Raccontaci dei tuoi studi…

“Mi sono laureato in Economia nel 2004 ma la mia vera passione è rimasta sempre l’informatica. A due esami dalla seconda laurea in Scienze della Comunicazione, nel 2006, ho deciso di cambiare tutto me ne sono andato a vivere in Finlandia, portando con me il mio lavoro. A 19 anni infatti ho iniziato a creare siti internet e tra i miei clienti avevo appunto Selvaggia Lucarelli, Max Giusti nonché piccole e medie imprese. Durante i miei studi sono riuscito a supportarmi al 80%, al resto ha pensato la mia famiglia.”

Perché hai scelto proprio la Finlandia?

“Durante un viaggio con due amici, Ivan e Daniele, mi sono letteralmente innamorato della Finlandia ed in poco tempo mi sono trasferito portando con me il mio lavoro. Gli anni ad Helsinki sono stati meravigliosi. Ho conosciuto persone così diverse e mi sono dovuto scontrare con i miei limiti. Sono anche diventato un ballerino di Swing – Lindy Hop, finendo per viaggiare ogni mese in qualche capitale europea e diventando un insegnante, in Finlandia, Italia Germania e Irlanda.”

Come sei arrivato in Lituania?

“Sono finito in Lituania per amore. Ho conosciuto una ballerina di Lindy Hop durante un festival in Svezia nell’estate del 2011 e un mese dopo mi ero già trasferito a Vilnius. Avevo promesso a me stesso che non mi sarei più trasferito per amore ma mai dire mai, la vita è davvero imprevedibile. E le ragazze lituane sono davvero belle. Ma forse questo non lo dovrei dire, meglio non attirare troppa competizione.”

tech chill - ruby light 2

E come nasce Bliu Bliu?

“Bliu Bliu nasce da un’intuizione. Sono ormai diversi anni che provo ad imparare una nuova lingua. Prima l’inglese, poi il Finlandese, ora il Lituano. Quello che ho scoperto è che studiare a scuola per anni non serve a niente. La differenza è in quello che fai fuori dalla scuola, dopo la lezione. I compiti a casa, gli esercizi, non lo so, ma ho come l’impressione che siano inutili. Per dire, il mio inglese è ad un ottimo livello ora ma dopo il liceo ricordo con imbarazzo la mia esperienza in America: non riuscivo a capire una parola di quello che mi dicevano e rispondevo sempre e solo ‘Yes’!”

Cos’è Bliu Bliu?

“Bliu Bliu (bliubliu.com) è uno strumento per imparare le lingue che combina tutte le migliori tecniche che ho utilizzato o visto utilizzare in questi anni. Mi sono reso conto che studiare non serve, bisogna innamorarsi di una lingua per poterla imparare. Una volta iscritti a Bliu Bliu, il sistema inizia a conoscerti stimando il tuo livello di conoscenza, prevedendo le parole che riesci già a capire. In pochi minuti Bliu Bliu è in grado di trovare su Internet video originali al tuo livello. Su Bliu Bliu non ci sono lezioni, vogliamo solo farti divertire utilizzando la lingua che vuoi imparare, facendoti sentire sicuro di te, nessuno vuole sentirsi stupido e Bliu Bliu non fa altro che motivarti ad andare avanti perché tutto è facile e divertente.”

Come funziona Bliu Bliu?

“Per dire, su Bliu Bliu abbiamo 10.000 barzellette in Inglese e ogni studente può leggerle una dopo l’altra, ordinate in modo unico per ogni persona dalla più facile alla più difficile. Bliu Bliu non fa altro che prevedere quale barzelletta, in inglese, puoi già capire. Divertirsi è il modo migliore per imparare le lingue. Su Bliu Bliu fra l’altro non abbiamo solo l’inglese ma anche il francese, il tedesco il giapponese e 94 altre lingue. Stiamo creando ad un algoritmo simile a quello di Google per trovare sempre materiale interessante da leggere o ascoltare. C’è parecchia tecnologia dietro la semplice interfaccia. Per dire, Bliu Bliu sa già che al 99% ogni italiano capisce il significato delle parole “problem, news, beautiful”. Lavoriamo con grandi quantità di dati, studiandoogni singolo click di ogni utente alla ricerca di comportamenti simili tra grappi di persone. E’ un campo davvero interessante.”

Dopo la famosa intuizione, come si è evoluto il tutto?

“In pochi mesi ho creato un prototipo, vinto alcune competizioni e un anno dopo ho accettato l’offerta di un investitore che ha messo 100.000 euro nell’azienda permettendomi di formare un team che ora lavora a tempo pieno. La settimana scorsa abbiamo vinto un’altra competizione e ora abbiamo altri investitori interessati. Vogliamo espandere il team da 5 a 16 persone, per poter creare l’applicazione per iPhone e aumentare le funzionalità. Abbiamo già 30.000 utenti da tutto il mondo e stiamo crescendo molto in fretta.”

Sicuramente avrai notato delle differenze circa le opportunità lavorative (e non) per un giovane tra l’Italia, la Finlandia e la Lituania…quali sono state?

“Ho sempre amato l’Italia e gli italiani, abbiamo un carattere unico, con i nostri pregi e difetti. Una grossa differenza che ho notato è che in Italia non prendiamo sul serio i giovani ed è un vero peccato. Per dire, sia in Finlandia che in Lituania i parlamentari sono molto più giovani che da noi e la stessa cosa vale per ruoli manageriale in aziende. Il talento viene premiato molto di più, o almeno questa è lamia impressione, poi in fin dei conti sono 10 anni che non vivo in Italia ma ci vengo solo il vacanza quindi magari ho una visione distorta. Quello che posso dire è che quando avevo bisogno di capitali per partire, l’unico che mi ha risposto è il mio caro amico Stefano Orsini che è entrato in società finanziando il primo anno di attività. Diciamo che non ho trovato molto supporto mentre in Lituania Bliu Bliu è diventato famoso molto in fretta.”

Tornerai in Italia?

“Come ho già detto all’inizio dell’articolo mai dire mai. L’Italia è un posto meraviglioso. Nonostante gli sforzi che stiamo facendo per distruggerla, l’Italia è ancora lì ed è davvero meravigliosa. Me ne rendo conto ogni volta che torno in vacanza. Forse è più difficile per voi che ci vivete e dovete scontarvi con i problemi di tutti i giorni. L’unico problema è che da un anno ho smesso di mangiare farine, pasta pane glutine e pizza, quindi tornare in Italia potrebbe essere un problema. Ma se Bliu Bliu darà i suoi frutti, magari me ne torno nelle Marche e apro una bella fattoria. Perché in fin dei conti adoro viaggiare ma la mia mamma e le mie sorelle mi mancano.”
Intanto, se avete voglia di migliorare una lingua che già conoscete un po’, fate un salto su BliuBliu.com!

Bliu Bliu  Learn Languages The Smart Way! )

Redazione

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine