Cesare Malfatti dopo aver pubblicato più di 20 album come La Crus, The Dining Rooms, nOOrda e Sem’bro, ha firmato nel 2011 il primo album a suo nome: 11 brani su testi di Alessandro Cremonesi (anche lui La Crus).
In questo album Cesare per la prima volta ha cantato, suonato tutti gli strumenti, e prodotto un Cdr personalmente stampato, cucito e intestato espressamente a chi ne faceva richiesta sulla sua mail personale cesare.malfatti@gmail.com. 
 Ora, dopo l’uscita nell’aprile 2013 di Due anni dopo (gli 11 brani dell’album precedente e due inediti, tutti risuonati live in studio con Dodo NKishi, Giovanni Ferrario, Manuel Agnelli, Vincenzo Di Silvestro e Stefania Giarlotta), Malfatti ha deciso di tingere di Jazz il suo nuovo lavoro Una mia distrazione (Adesiva Discografica 2013 coproduzione artistica Paolo Iafelice), chiamando al suo fianco Antonio Zambrini pianista e compositore milanese, vero tesoro della nostra musica.
Con 8 testi di Luca Lezziero e uno di Vincenzo Costantino Vcc, il contributo vocale di Stefania Giarlotta, ben orchestrato e arricchito dalla collaborazione di musicisti di estrazione diversa Matteo Zucconi al contrabbasso, Riccardo Frisari alla batteria, Vincenzo Di Silvestro agli archi) ne è nato un lavoro arioso, di ampio respiro melodico, ma meno consueto rispetto alla precedente esperienza di solista. Una vera e propria “distrazione felice” nel percorso di Malfatti.
 Il nuovo CD verrà presentato per la prima volta a Zona K ScappatoiaCulturale venerdì 15 novembre alle 21 ingresso 10€ prenotazione +39 02 97378443, con tutti i musicisti che hanno partecipato al progetto. In questa occasione potranno essere acquistate le prime copie numerate dell’album. Successivamente a questa data, inizieranno le vendite e le spedizioni con richiesta via mail, come per gli album precedenti.

Blog

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine