nature sounds FNM

Di Giulia Iani

Nature sounds.

Ogni giorno siamo costantemente circondanti da suoni di ogni genere, eppure a quanti di noi succede di non rendersene neppure conto? I suoni (piacevoli o fastidiosi che siano) fanno parte della nostra vita e come tali hanno il potere di condizionarla.

 

Ci sono dei suoni in grado di suscitare, all’orecchio di chi li ascolta, piacevoli sensazioni di rilassamento, calma, serenità e buonumore. Si tratta dei cosiddetti “nature sounds” (“suoni della natura”): canti degli uccelli, suoni emessi da animali selvatici, scroscio dell’acqua di un ruscello o di un fiume che scorre, rumore della pioggia che cade e il soffio del vento che sposta le fronde degli alberi.

Una ricerca condotta dall’Università di Taiwan ha dimostrato che suoni di questo genere aiutano, non solo a rilassarci, ma anche a risposare meglio. L’esperimento, condotto su sessanta persone di età compresa tra i 60 e gli 83 anni, ha dimostrato infatti che coloro che avevano difficoltà nel sonno, dopo aver seguito una terapia di tre settimane prima di addormentarsi consistente nell’ascolto di brani rilassanti evocanti i suoni della natura, hanno visibilmente migliorato la loro qualità del sonno.

Per diminuire stress e ansie quotidiane basta allora prendersi qualche ora da dedicare solo a se stessi, trovare un posto immerso nel verde e rilassarsi grazie ai suoni che la natura ci offre.

Anche nel bel mezzo di un parco cittadino, se impariamo ad ascoltare oltre i rumori del traffico e della città, riusciremo ad ascoltare quei suoni che troppo spesso, considerandoli scontati, non siamo in grado di distinguere.

Se non avete la possibilità di godere concretamente dell’effetto rilassante prodotto dalla natura, non disperate però! Come dice l’antico detto “se la montagna non viene a Maometto, Maometto va alla montagna“. Non solo è possibile scaricare numerose applicazioni da iTunes store contenenti file che riproducono i nature sounds, ma è inoltre possibile accedere a YouTube, indossare gli auricolari, chiudere gli occhi, concentrarsi sui suoni, liberando la mente da pensieri e preoccupazioni per raggiungere uno stato di rilassamento psicofisico con poche semplici mosse.

La capacità di indurre uno stato di calma nella nostra mente e nel nostro corpo fu oggetto di riflessione anche da parte del musicologo tedesco Marius Schneider che affermò: “il grande effetto terapeutico della natura è dato dal fatto che il suo è un suono puro, ancora pieno della sua energia vibratoria elementare e in completa risonanza armonica, non ancora inquinato dall’eccessiva presenza umana o tecnologica, capace di ripulire così le nostre orecchie”.

Likable

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine