libreria bocca_FNM

Di Ivano Rocco Montrone

Contro la crisi, regalati un libro!

La libreria Bocca, la libreria più antica d’Italia, chiede aiuto!

È comparsa da qualche giorno a Milano una scritta: “La crisi rischia di farci chiudere. Sostieni la libreria più antica d’Italia regalandoti un libro”. Questo è l’urlo di aiuto della libreria Bocca, in Galleria Vittorio Emanuele, che in questo modo inaugura la campagna di sconti per tentare di superare la crisi che ha colpito il settore negli ultimi anni.

Bisogna dire che la crisi del Libro, non è solo frutto della crisi economica che sta attraversando il Bel Paese, ma è dovuta anche alla nascita di nuove apparecchiature tecnologiche che hanno reso il libro cartaceo un oggetto “vecchio”, ma ancora pieno di tanto fascino.

La libreria Bocca è locale piccolo, ma con una grande storia alle spalle. È stata fondata da due fratelli nel 1775, ed è la più antica libreria italiana. Quand’era anche una casa editrice stampava per la casa reale Savoia e ha pubblicato per prima Le mie prigioni di Silvio Pellico nel 1832 e la prima edizione italiana dell’Interpretazione dei sogni di Sigmund Freud.

Nel 2009, strozzata dai costi dell’affitto, ha rischiato il primo ko salvandosi grazie al blocco dei canoni di locazione deciso dalla giunta di Giuliano Pisapia. Poi è arrivata la crisi e la libreria, considerato un locale storico d’Italia per il ministero dei Beni culturali, ha ricominciato a patire.

L’attuale proprietario Giorgio Lodetti afferma “Ci scambiano per un museo e contrattano sul prezzo dei libri. Gli incassi degli ultimi mesi sono stati pessimi, in estate abbiamo appena superato i 1.000 euro. Così non possiamo andare avanti. Ci hanno dato lo status di locale storico: se lo siamo davvero, ci diano una mano“.

Ivano Rocco Montrone

Comments are closed.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine