Italian do it better. Le premiazioni moda 2016

Di Alessandro Iacolucci

Italian do it better. Le premiazioni moda 2016

Il countdown sta finendo e il nuovo anno è alle porte. Ecco alcune delle premiazioni moda che dovremmo tenere a mente anche nel 2017.

Dall’art director Stefano Canulli passando per Alessandro Michele di Gucci fino a Nicolò Beretta e al suo Giannico, il talento italiano riceve sempre i migliori riconoscimenti. Ecco alcuni esempi che sarà bene tenere presente anche per il prossimo anno.

Italian do it better. Le premiazioni moda 2016

Roma, 19/12/16.

Un riconoscimento al talento italiano, ma soprattutto romano, come ci tiene a specificare Lupo Lanzara, direttore generale dell’Accademia Costume e Moda fondata cinquant’anni fa da Rosana Pistolese, il 19 dicembre eravamo tutti riuniti nello storico palazzetto in Via della Rondinella per assistere alla premiazione dell’Art Director Stefano Canulli con “l’Irene Brin Prize”. Anche lui ex studente poi da subito un lungo trascorso in importanti atelier come Capucci, Valentino e Mugler fino alle realtà teatrali italiane e internazionali collaborando con Piero Tosi e il Cirque du Soleil e diverse incursioni nell’illustrazione. Una premiazione avvenuta per mano di un’altra importante icona della moda che ha tra l’altro tanto a che fare con Roma e la romanità, Silvia Venturini Fendi che insieme a Cinzia Malvini si trovano a percorrere un intimo e intenso dibattito sulla moda, sull’atre e sulla creatività in generale.

Italian do it better. Le premiazioni moda 2016

Londra, 5/12/16.

Incetta di premi per i brand del Gruppo Kering che durante le consegne dei Fashion Award alla Royal Albert Hall, hanno visto salire sul podio il meglio della moda 2016 tra cui Gucci, Balenciaga e Alexander Wang con i riconoscimenti tra gli altri di Alessandro Michele e Marco Bizzarri, rispettivamente per le categorie “International Accessories Designer” e “International Business Leader”. Nella stessa serata ricevevano i premi anche la direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani, Vetements, Gigi Hadid, Ralph Lauren e Bruce Weber.

Italian do it better. Le premiazioni moda 2016

New York, 29/11/16.

Una serata magica quella dei Footwear News Achievement Awards, tradotto, si tratta degli Oscar delle scarpe. Una premiazione del talento italiano conferito ad uno dei più giovani designer mai selezionati prima nei suoi trent’anni di storia. Nicolò Beretta, founder e creative director di Giannico a soli vent’uno anni ha ricevuto il prestigioso “Vivian Infantino Emerging Talent of the Year”. Il designer era tenuto sott’occhio già tempo, quando a 17 anni lanciava il suo marchio con calzature ultrafemminili dalle sfumature pop. Nella stessa serata venivano premiate anche personalità dal calibro di Rihanna e Iris Apfel per il loro impegno nel mondo del fashion system.

Alessandro Iacolucci

No Comments

You must be logged in to post a comment.

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine