• Home
  • Lifestyle
  • Dublino, la patria di Wilde e Joyce che sa come vivere la notte

Dublino, la patria di Wilde e Joyce che sa come vivere la notte

Una città che sa stupire, che ammalia e fa sognare!

Una meta che sorprende e che è molto amata, soprattutto dai più giovani è indubbiamente Dublino, una città dalle mille sfaccettature, in cui ci si può divertire, assaggiare la birra più buona e fare una full immersion nella cultura, nella musica, inebriandosi dell’atmosfera rilassata, quasi magica che pervade questa città.

Meta che ha affascinato, nel corso degli anni, scrittori, musicisti, intellettuali, ma che ha dato i natali ad artisti del calibro di Oscar Wilde, James Joyce, Samuel Beckett, Jonathan Swift. Come non farsi trascinare da una città così intrisa di letteratura?

Dublino è un vero e proprio “state of mind” che si manifesta nei colori dei suoi pub, nella suggestiva atmosfera dei suoi vicoli e viuzze attraversati da fiumi e canali, sarà un’esperienza meravigliosa, nella quale si potrà godere della frescura del verde del parco di St. Stephen’s Green, o immergersi nella vita notturna di questa città ,molto dinamica in cui c’è sempre un clima di festa, con la possibilità di visitare anche i suoi monumenti.

Se il tempo a disposizione è poco , ma la voglia di non perdere tutto quello che Dublino ha da offrire è tanta, c’è una grande varietà di scelta tra musei e monumenti.

Un luogo imperdibile è la Guinness Storehouse, simbolo indiscusso della città. Si tratta di una fabbrica/stabilimento che risale al 1759, che si è trasformata in un museo hi-tech,la cui struttura consta di un edificio di sette piani che ricorda la forma di una pinta di Guinness.

Per entrare appieno nel “mood dublinese”, provare a ripercorrere le orme dei letterati che si sono formati in questa università e hanno reso grande questa città, una visita consigliata è quella al Trinity College, un ateneo che cattura per la sua atmosfera fuori dal tempo, per la sua magnifica biblioteca che conserva il “ Book of Kells”, uno dei manoscritti miniati più belli e preziosi al mondo.

Per gli appassionati dell’arte e della cultura,un monumento da non perdere è la Cattedrale di San Patrizio, che affascina per la sua semplice maestosità, costruita intorno al XII secolo in uno spazio che precedentemente era stato occupato da un pozzo, in cui secondo un’ antica leggenda, San Patrizio avrebbe battezzato i primi Cristiani. Sempre secondo la tradizione, questo pozzo, denominato Pozzo di San Patrizio, sembrava senza una fine e, si diceva anche che aprisse le porte del Purgatorio. A San Patrizio si associa il simbolo del trifoglio, che rappresenta anche l’Irlanda, con il quale pare che il santo abbia mostrato il simbolo della Trinità ai suoi seguaci.

Continuando il tour artistico della città, un’altra tappa obbligata è la National Gallery of Ireland, nella quale si trovano capolavori di artisti di grande calibro come Caravaggio, J.M.W Turner, Rubens, insieme ad autori fiamminghi e grandi nomi dell’Impressionismo francese e inglese. Una sala che vale la pena visitare è quella dedicata al fumettista Yeats che ha disegnato il primo fumetto di Sherlock Holmes.

Per chi è attento alle ultime tendenze e non vuole rinunciare alla mondanità l’area di Temple Bar è il luogo perfetto, con i suoi teatri, gallerie d’arte, pub e discoteche per godere al massimo delle serate dublinesi, ma è possibile fare incontri inaspettati con artisti, fotografi, registi, oppure perdersi in una sessione di shopping sfrenato tra le esclusive boutique e negozi. Completano il quadro del quartiere anche il mercatino delle pulci in cui poter trovare tutto ciò che è estroso e sicuramente anticonvenzionale e numerosi ristoranti etnici.

Per chi predilige la musica elettronica o ama i dj set, Dublino offre le migliori discoteche, quali: The howl at the moon, Dicey’s garden e Copper Face e si trovano in Harcourt street, la via della movida di Dublino.

Per chi invece preferisce rimanere legato alla tradizione i pub sono i luoghi migliori per trascorrere le serate che iniziano verso le sette di sera e terminano intorno a mezzanotte. Il pub più famoso e più antico della città è il Brazen head, mentre il Porterhouse è rinomato per le sue birre handmade . L’Irish film Centre è un luogo unico nel suo genere in cui sorseggiando un’ottima birra è possibile vedere film, corti e rassegne. Il pub Generator di Dublino è un vero punto di ritrovo per viaggiatori, ha un’atmosfera particolare con il suo arredamento caratteristico e ospita gli eventi migliori in città, per trascorrere serate indimenticabili.

Dublino è una città che sa stupire, che ammalia e fa sognare con le sue atmosfere uniche che catturano, insomma, qualunque sia l’intenzione di visitare questa città, la scelta è sempre un’ ottima idea per un viaggio d’evasione che non lasci nulla al caso. Provare per credere!

 

Tags: , , , , , , ,