I piccoli tesori nascosti d’Italia

Paradisi terresti in cui perdersi e sognare.

Dalle spiagge dai fondali mozzafiato, quelle selvagge, perfette per rilassarsi lontano da tutto, vi presentiamo tre proposte viaggio per passare vacanze da sogno, in veri e propri paradisi terresti.

Tonnarella dell’Uzzo, Riserva Naturale dello Zingaro: Sicilia.

Acque cristalline, tra le più belle d’Italia, un tripudio di piante e fiori per una natura incontaminata abitata da animali selvaggi e affacciata sul blu del mare della Sicilia. Un’incredibile esplosione di colori e profumi e fiori spontanei. Una natura che invita a lunghe passeggiate tra sentieri bordati di orchidee selvatiche e di rigogliose palme nane, ma sempre con lo sguardo rivolto a quel tratto di mare che brilla di luce intensa.

Cala dei Gabbiani, Costa di Baunei: Sardegna.

Una scogliera levigata dal tempo e un lido di sassolini bianchi. L’acqua cristallina, che tocca diverse e numerose tonalità del blu, del verde e dell’azzurro, regala particolari giochi di luci e colori sia la mattina (quando il sole è alto) che di pomeriggio e anche durante il tramonto. Il fondale della Cala dei Gabbiani, roccioso e sabbioso a tratti, riflette la luce del sole regalando incredibili tonalità sempre diverse.

Cala Violina: Toscana.

Si tratta di una tra le più belle spiagge della Maremma: sabbia chiara, mare cristallino e la natura incontaminata della riserva naturale. Si affaccia davanti ad una fitta e rigogliosa macchia mediterranea. La spiaggia chiara è composta da piccolissimi granelli di quarzo. Le sue acque sono limpidissime e lo stupendo panorama è completato dalla fitta e suggestiva macchia mediterranea che arriva fin sulla spiaggia.

Visto su FNM Magazine

Cala Violina: Toscana

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,