Il National Fettuccine Alfredo Day è il 7 Febbraio!

Una giornata tutta dedicata ad un piatto di origini italiane che ha fama internazionale. Vuoi scoprire la ricetta?

Carbonara, Amatriciana, Norma, Pesto Genovese, Ragù Bolognese… beh sono questi i condimenti della tradizione italiana quando si tratta di pasta. Ma per la cucina italo-americana, la ricetta più classica di sempre è quella delle Fettuccine Alfredo a cui è stata dedicata una giornata speciale il 7 Febbraio (negli USA naturalmente!).

E gli italiani si domandano: ma cosa sarebbero? E chi sarebbe questo Alfredo? Eppure, questo piatto semplicissimo, ha origini italianissime: nasce proprio nella capitale, Roma, al Ristorante Alfredo Alla Scrofa, in Via Della Scrofa. Ed è sempre qui che personaggi di spicco del mondo dell’arte e dello spettacolo quali Salvador Dalì, Marylin Monroe, Brigitte Bardot, Jimi Hendrix, Gregory Peck e molti altri ne hanno gustato abbondanti porzioni. Solo tre ingredienti: fettuccine, burro e parmigiano. Stop. Questo significa che la  differenza sta tutta nella qualità: le fettuccine devono essere ultra sottili, il burro freschissimo, morbido e dolce, il Parmigiano Reggiano possibilmente invecchiato 24 mesi. Accorgimenti che fanno una grande differenza. Quest’anno, i festeggiamenti per il National Fettuccine Alfredo Day si arricchiscono di una sorpresa speciale, ovvero il lancio del libro “Fettuccine Alfredo, una vera storia d’amore” di Clementina Pipola edito da Agra. La storia delle fettuccine, dal 1400 a oggi, attraverso personaggi, avvenimenti storici e politici e cultura. Uno spaccato della nostra tradizione fatto non solo di gusto ma soprattutto di persone e luoghi.

La ricetta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 60 grammi a porzione
  • 25 grammi di burro 
  • 110 grammi di fettuccine

FASE 1. La cottura

Le fettuccine, preparate rigorosamente fresche, vengono immerse in acqua bollente. Più saranno sottili più la cottura risulterà breve. Le fettuccine di Via della Scrofa stanno nell’acqua per non più di 30 secondi. Se le fettuccine sono più alte, salirà il tempo di cottura.

FASE 2. La scolatura

Un altro dei segreti della Fettuccine Alfredo sta nella scolatura della pasta. Essa avviene direttamente dalla pentola al piatto. Trascorso il tempo di cottura infatti, bisognerà predisporre un piatto ovale fondo da portata, rigorosamente caldo, per permettere la fusione del burro. Su questo piatto sarà adagiato il burro fresco a temperatura ambiente, quindi già morbido. Le fettuccine, una volta pronte, devono essere “tirate via” dall’acqua usando un forchettone a due punte. Questo permetterà alla pasta di non spezzarsi e di non ammassarsi subito.

FASE 3. La mantecatura

Veniamo ora al passaggio più complesso. Una volta disposta la pasta sul piatto con il burro, dovrà essere ricoperta di parmigiano, una coperta di parmigiano finissimo. Noi consigliamo un prodotto di assoluta eccellenza. Ottenuta questa stratificazione, il piatto viene finalmente mantecato. Nella mantecatura risiede la vera magia delle fettuccine.

Con una gestualità particolare, che dovrà essere accurata e ponderata affinché le fettuccine diventino un tutt’uno con burro e parmigiano, le fettuccine vengono mantecate nel piatto e a vista. Bisognerà utilizzare una forchetta lunga e un cucchiaio, e con un movimento rotatorio dal basso verso l’alto, gli ingredienti si fonderanno in una dolcissima crema. Ottenuta la giusta amalgama, il piatto verrà servito a ciascun, fortunato, commensale. 

Tags: , , , , , ,