Il riuso anche nell’arte

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” - Il riuso anche nell’arte

Degna di nota la seconda collettiva nata per promuovere gli artisti e l’arte “l’Arte si Mostra”, tenutasi a Roma lo scorso 23 Febbraio. La mostra organizzata dalla Casa Editrice Pagine e condotta dal dottor Luciano Lucarini ha dato la possibilità agli artisti partecipanti di presentare i propri lavori nella splendida cornice del prestigioso Palazzo Ferrajoli.

Natura Viva – Artista Rosa Liotto

Nell’edificio ricco di storia, di arredi d’epoca e splendide decorazioni, ben trentaquattro artisti hanno potuto esporre tre quadri, la cui presentazione critica, di artisti e opere, è stata curata dei professori Egidio Eleuteri e Plinio Perilli.

In una mostra così variegata, il talento di molti artisti è stato reso noto ai più. Fra questi, molto interessante l’artista Rosa Liotto con il suo reuse di ante di vecchi armadi e altri oggetti provenienti dai margini quasi invisibili dell’indifferenza del quotidiano: un’idea decisamente al passo con i tempi, nuova frontiera dell’eco sostenibilità nell’arte contemporanea. E se “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” secondo il principio di Lavoisier nella legge della conservazione della massa, con le opere di quest’artista, non possiamo che avvalorare la tesi di uno dei personaggi più importanti della storia della scienza.

A dispetto di quanto si possa immaginare, nell’arte il riuso dei materiali per la produzione artistica è molto frequente: in pittura già abbiamo visto il sistematico riciclaggio di tavole, tele e cornici mentre nella scultura diversi materiali sono stati oggetto di ricorrenti trasformazioni e riutilizzi. La D.ssa Liotto con l’acclamato quadro a olio rappresentativo-metaforico “Natura viva”, eseguito su tavole di legno riciclate e sovrapposte, ha voluto raffigurare con i colori questo mondo contemporaneo, dove la materialità prende il sopravvento sulla spiritualità, rendendo l’uomo schiavo e condizionato.                     

“Nel mondo contemporaneo ci attacchiamo alle cose materiali come se tutto dipendesse da noi. Cerchiamo di darci un’identità, un ruolo, un valore. La mano attaccata alla foglia di alloro, che da sempre rappresenta il simbolo del successo, di meta e di obiettivo, allo stesso tempo presuppone compromessi, sottomissioni e delusioni nell’intento di raggiungerlo. Raffigura il non accettarsi poiché non conformi agli stereotipi del mondo moderno. Il melograno, invece, segno di vita e fertilità, rappresenta l’attaccamento esagerato alla vita: pensare di esistere per sempre, sottoporsi a tutto pur di prolungarla, di migliorarla e di non perderla. Il voler essere eterni, la non accettazione della morte che, invece, è parte integrante della vita. Il messaggio che voglio lasciare è di far crescere in noi la nostra vera identità, di concentrarci sul calore, sull’amore, sulla luce interiore che ogni essere umano possiede”. – ci spiega la Liotto.

Da dove nasce l’idea di riciclare l’armadio per trasformarlo in un quadro?

In un momento così delicato e preoccupante per l’ambiente nel nostro Pianeta, contribuire allo sviluppo sostenibile credo sia un dovere sociale e naturale per ogni individuo. Si può comunicare l’arte anche attraverso le risorse delle nostre case o del territorio, evitando sprechi inutili e dannosi per le generazioni future. Nel quadro “Natura viva” la mano che tiene il fascio esprime che tutto è disciplinato da qualcosa di più elevato che regola il mondo, la natura… la vita, ma l’uomo, allo stesso tempo, può gestire l’ambiente che lo circonda per evitare che la Terra si ribelli provocando nuovi capovolgimenti!”.

Petali di rose di Rosa Liotto – Olio su tavola di legno 1.72 x 50 – Ispirato opera L. Alma Tadema

Artisti: Alessandro Ariaudo, Anna Maria Bianchi, Edwin Castro, Mary Celi Patrizia Condini, Laris Conti, Roberto Corona (Obkreations), Angela Cotza, Ginevra Della Ventura, Tamar Elbakidze, Rosa Elettore, Isabel Filonardi, Gabriele Fiorello, Antonio Gallo, Maria Antonietta Giannini, Daniele Alfredo, Giglio Haleine, Federica Lampedecchia, Darya Lapushka, Rosa Liotto, Laura Locatelli, Francesca Mazzone, A rianna Mercandelli Astori, Sandra Migliorini, Walter Morando, Giorgio Morea, Franca Patitucci Maria Fernanda Pellecer Sandoval, Chiara Righi, Paola Tanti, Daniela Terragni, Francesco Tonarini, Anita Treccani, Fabiola Ventura Haleine.

Tags: , , , , , , , , ,