Che tipo di viaggiatore sei?

Una meta per te che hai il "gene Wanderlust"!

Ad Agosto siamo tutti affetti dal “Wanderlust”. Poi però ci sono quelli che non riescono a liberarsene, per tutta la vita, per nessuna ragione al mondo. Tranquilli non è un virus. “Wanderlust” è l’ardente desiderio di viaggiare ancora e ancora. Uno stato d’animo, una voglia irrefrenabile di scoprire nuovi posti, nuovi profumi, nuove usanze. La voglia di sentirsi liberi, che, per qualcuno, è addirittura diventata un lavoro… Diana Bancale, per esempio, ha lasciato il tempo indeterminato, noioso e soffocante, per diventare una nota blogger di viaggi con un sito a carico, “In viaggio da sola”, sul quale dispensa consigli ad avventurieri come lei!

Casi limiti a parte, pare che la voglia di viaggiare sia legata ad un fattore genetico, o meglio, al gene DRD4-7R (soprannominato da noi gene del Wanderlust), recettore della dopamina che scatena una sensazione di benessere pari a quella che si prova mangiando cioccolata. Ebbene, per scoprire se avete il gene Wanderlust ponetevi le seguenti domande…

#1 Al ritorno di una vacanza sognate già la prossima?

#2 Per voi la bellezza è soprattutto nel NON ordinario?

#3 Sognate ad occhi aperti luoghi pazzeschi?

#4 Siete sempre pronti ad andare ovunque a patto che sia un posto nuovo?

#5 Siete affascinati da mappe e oceani?

#6 Le vostre foto ritraggono più luoghi che persone?

#7 Conoscete tutte o quasi tutte le compagnie aeree esistenti?

#8 Quando camminate preferite guardare in alto?

#9 Avete tanti amici sparsi in giro per il mondo?

#10 Volete sempre essere altrove e mai dove siete?

Se la maggioranza di risposte verte al “SI”, è assodato, siete affetti dal Wanderlust! Ora resta solo da capire che tipo di viaggiatori siete e accogliere il nostro consiglio sulla prossima meta da raggiungere…

Viaggiatore solitario. Ama fare tutto in modo autonomo, dall’organizzazione al viaggio vero e proprio. Non vuole dar conto a nessuno in fatto di orari, stanchezza o eccessiva euforia. E’ comunque pronto a stringere amicizie durante il viaggio, ma comportandosi sempre con distacco. Il viaggio per lui rappresenta un momento Zen. META CONSIGLIATA: Goteborg, Svezia; offre un panorama culturale e naturalistico ammaliante, nonché un invidiabile stile scandinavo. Consigliamo di visitare il mercato gastronomico di Stora Saluhallen per fare un viaggio tra i sapori tipici, e di partecipare altresì al tour in barca Paddan che costeggia i canali secenteschi del centro cittadino.

Viaggiatore tormentato. E’ colui che non vuole perdere nemmeno un secondo del suo viaggio. Si alza prestissimo e va a letto tardissimo. Studia anticipatamente le guide turistiche, consulta blog e recensioni, prende appunti per essere totalmente preparato. META CONSIGLIATA: Londra; offre mille mila spunti per meravigliarsi. Vie poco rinomate ma che raccontano la città, e luoghi famosissimi che, assolutamente, vanno visti almeno una volta nella vita!

Viaggiatore seriale. La sua vita ruota attorno ai viaggi. Parte, torna, riparte. Conosce il mondo e ha sempre il desiderio di vedere angoli ancora inesplorati…è una sorta di desiderio di evasione la sua, per arricchirsi di nuove esperienze. Si riconosce anche dalla moltitudine di gadget e souvenir che riempiono la sua casa. META CONSIGLIATA: Tokyo; è immensa!

 

Satoko Kawasaki photo.

Viaggiatore esploratore. L’avventura è il suo forte, ecco perché le sue mete preferite sono luoghi esotici e naturali. Viaggia sempre rilassato e cerca la qualità nelle cose da vedere. Si adatta facilmente ad ogni contesto e alloggio, purché siano autentici. META CONSIGLIATA: Cappadocia, con il suo paesaggio quasi lunare.

Foto di Giuseppe Mondì

Tags: , , , , , , , ,