Nasce Lake Como Design Fair, la fiera dedicata al collezionismo

La città di Como, impreziosita dal celebre lago, si prepara ad accogliere la nuova rassegna.

Riflettori puntati sul design e sull’arte a Como dal 20 al 23 settembre con la prima edizione della Lake Como Design Fair. Un nome emblematico e carico di significato per una città che, in modo simile a molte altre realtà italiane e non solo, si associa ad una sua nota peculiarità. In questo specifico caso, il lago incastonato tra le montagne non è solo location della manifestazione, ma ne diventa parte integrante e irrinunciabile.

L’idea della fiera nasce per continuare a parlare di design ma su una scala più ampia, e favorire la ricerca di un nuovo linguaggio sperimentale rivolto al futuro”, spiega Margherita Ratti, curatrice, editrice e ideatrice della rassegna insieme a Lorenzo Butti, direttore creativo e fotografo che lavora in Svizzera. Sedie, vasi e paraventi sono collocati nelle sezioni principali della fiera, la quale rinuncia ai tradizionali stand per assumere l’aspetto di un’esposizione.

La nota fortemente curatoriale si riscontra principalmente nella scelta di presentare al pubblico una serie di opere su carta di editori e gallerie, accuratamente selezionate tra disegni di architettura, serigrafie, incisioni, grafiche e opere a tecnica mista. L’associazione per la promozione del territorio Wonderlake Como collabora nella realizzazione della fiera che accoglie circa cinquanta tra designer, artisti, ceramisti, galleristi ed editori. Le sale del Ridotto del Teatro Sociale, in via Bellini 3, si aprono anche per alcuni nomi esordienti che si affacciano al mondo artistico e del design.

Tags: , , , , , , , ,