• Home
  • Sfilate
  • Un gabbiano, uno squalo, una stella marina ed una sirena, va in scena l’universo sottomarino di Thom Browne

Un gabbiano, uno squalo, una stella marina ed una sirena, va in scena l’universo sottomarino di Thom Browne

Paris Fashion Week - Primavera/Estate 2019.

Siamo giunti al settimo giorno della Paris Fashion Week, ed è stata la volta di: Balenciaga, Poiret, Thom Browne, Valentino, John Galliano e Givenchy.

Balenciaga: una donna glamour e sofisticata è quella portata in passerella da Demna Gvasalia, una couture indossabile, fatta principalmente di abiti dalle spalle importanti e squadrate. Una collezione caratterizzata da un rigore netto, i volumi si fanno meno imponenti, i drappeggi si fanno più convenzionali e le sovrapposizioni a cui eravamo abituati spariscono. Abiti dalle linee pulite per la donna con le spalle squadrate, audaci i mini dress glamour che mettono in risalto le gambe, abiti strutturati con maxi forme trattenute da tagli strategici che segnano la vita. Per l’uomo, invece, completi formali portati sotto cappotti dalle linee severe e abiti in stile Mao, totalmente in velluto dai pantaloni alle giacche-camicia. “Voglio vestire la nuova generazione e far loro indossare di nuovo abiti sartoriali. Quindi con questi vestiti sembra di mettersi addosso un completo da jogging, oltre al fatto che risultano più accessibili, non come Bond Street e Savile Row. Questo per me è essenziale”, ha affermato lo stilista. Tra i tessuti utilizzati in questa collezione: pelle lucida, lana e  velluto, tra gli accessori, le scarpe con logo luminoso, infine i colori: puri, netti e vibranti, come il rosa o il blu elettrico. 

Poiret: Yiqing Yin si ispira all’eredità di Paul Poiret per questa collezione, portando in passerella i colori dell’estate. Dal color corallo più intenso, allo zafferano, dal verde al cipria, fino ad arrivare al nero e al blu elettrico. Abiti leggeri che accompagnano le silhouette delle modelle, forme appena accennate e oversize. Scollature importanti, sovrapposizioni, spacchi vertiginosi e trasparenze provocanti negli abiti di seta. Focus sulle stampe, create dall’artista Bernard Frize, le cui opere Elu, Der e Navia sono state fedelmente riprodotte nell’intera collezione.

Thom Browne: un set a tema spiaggia con tanto di pontile e sabbia, un universo sottomarino popolato da creature fantastiche. La collezione rivisita alcune ossessioni di lunga data dello stilista. “Ho realizzato una collezione a tema Punk vs Jock nelle proporzioni che diventano maxi e over all’estremo. Nella seconda parte della collezione invece utilizzo il concetto della sensibilità punk per quanto riguarda il fit attillato e l’uso di lacci e stringhe”. Tra le uscite, i capi che si ispirano ad un gabbiano vestito interamente di piume, uno squalo formato da una giacca di perline. C’è la stella marina con una mise di conchiglie, la medusa, vestita di paillettes bianche, e la sirena con una suite dorata e maniche di tulle candido. Cappotti gialli lucidi decorati con adesivi, giacche in plastica che ricordano le coperte da picnic a quadretti, bikini a righe a triangolo e blazer chiusi da corde. Alcuni dei look sono impreziositi da minuscole paillettes su tessuto e altri sono invece ricamati con lingotti d’oro; mentre le giacche in tweed sono intessute con il seersucker, il velluto a coste e lo scozzese. L’esclusiva tavolozza di colori per questa stagione va dal rosso al blu, al rosa al verde ed infine il bianco. Tra gli accessori, stivali verdi alti fino alla coscia con granchi oceanici, copricapi a forma di frutta e borse a tracolla. 

Valentino: “Oggi dobbiamo poter vivere liberamente e anche con stravaganza intelligente anche in città, questo è il mio messaggio“, dice Pierpaolo Piccioli, portando in passerella abiti in faille di cotone a bolla, dai volumi ampi e silhouette più rilassate. Felpe loggate e tempestate di piumette, abiti lunghi rossi e plissettati con maniche grandi e rotonde, abiti di paillettes da sera con piume intrecciate, abiti pigiama ricamati, da indossare con fluenti mantelle lucidissime e minidress a palloncino in fantasie floreali e tagli jambon. Infine il trench con i plissé che si ripiega e diventa pratico e leggero compagno di viaggio. Disegni patchwork, stampe di uccelli, per una collezione fatta di rigore e stravaganza, che ritroviamo anche nei colori che vanno dal total black al giallo più acceso, al rosa, l’arancio, il cipria, il bordeaux e il turchese, fino al verde e all’azzurro cielo. Tra gli accessori sandali bassi e sneakers adornati di piume, mini secchielli, tote bags grandi e giganteschi cappelli decorati, creati da Philip Treacy.

John Galliano: l’ ispirazione per questa stagione viene da Picnic At Hanging Rock, l’adattamento di Peter Weir del 1975 del romanzo di Joan Lindsay. Abiti leggeri, merlettati, declinati in bianco o colori pastello e trasparenze dalle quali emergono gli iconici print stampati Gazette. Un’innocenza infantile quella portata in passerella da Galliano che sottolinea il legame con la campagna inglese, facendo sfilare in passerella dei larghi cappelli in paglia. Grembiuli bianchi, azzurri o rosa, con la parte superiore arricciata, rivestiti di pizzo e con piccole perle iridescenti incastonate. Blazer di seta abbinati a camicie inamidate indossate con giubbotti stringati e pantaloni con bretelle, giacche di seta nera con maniche a sbuffo. Infine abiti simili a tute da lavoro in denim sporco, abbinati a stivali militari. 

Givenchy: tagli decisi, tessuti preziosi e contrasti di colore per una donna raffinata, elegante sempre al passo con i tempi. Un mix tra la tradizionale sartoriale maschile a spunti giocosi, come le spalle aguzze, proprie degli Ottanta. Tessuti leggeri e dal taglio grafico, morbidi abiti e gonne di seta che svolazzano in passerella, stampe ottiche e colori tenui come l’argento, il bianco, il giallo, ma anche il blu, il nero e il verde. Abiti importanti e preziosi, con ricami e lurex, cinghie geometriche, colletti alti e una serie di abiti monospalla. Nel finale, i long dress argentati in stile Art Déco con spalle imponenti a mo’ di armatura e con silhouette minimaliste. Tra gli accessori: décolleté a punta, occhiali e orecchini preziosi e  borse dalle diverse forme e dimensioni.

Tags: , , , , , , , , , ,