È tempo di Detox: la ricetta della Vellutata di Finocchi

Se a Natale vi siete lasciati andare con i manicaretti, riprendete la linea con una ricetta Detox!

Volete sapere qual è il piatto più magro e drenante del mondo? La mia vellutata di finocchi!! Non so voi, ma io di solito dopo il fine settimana ho bisogno di un paio di giorni per resettare dagli stravizi. Cosi la sera, spesso, mi accingo a prepararmi questa vellutata.

Non c è nulla di romantico in questo piatto: è, più che altro, un trucco segreto che voglio confidarvi, per rimediare ai peccati di gola. Oltretutto anche molto buono e saziante, provare per credere!! Le proprietà diuretiche e digestive  del finocchio le conosciamo tutti. Ricco di fibre e sali minerali, soprattutto il potassio, aiuta a ridurre l’indice glicemico, infatti è molto adatto a chi soffre di diabete, riuscendo a ridurre gli zuccheri degli alimenti mangiati durante il pasto, ottimo se consumato dopo pranzo e dopo cena.

 
Ingredienti per 2 persone:
5 finocchi
2 porri
un gambo di sedano
dado
semi di lino
zenzero
sale
pepe
peperoncino
 
Procedimento:
Pulire i finocchi e tagliarli a cubetti, poi metterli nell’acqua bollente per 10 minuti. In una padella, mettere il porro tagliato a fettine e il sedano con un pò d acqua e mezzo dado. Lasciare rosolare finche non appassiscono. Al termine dei 10 min, mettere i finocchi nella padella insieme al sedano e al porro con la stessa acqua di cottura, ma attenzione: l’acqua non dovrà superare i finocchi nella padella, altrimenti rischiate che diventi troppo liquida. Lasciate cuocere per 20 min. Al termine della cottura, frullate tutto: dovrete ottenere una crema. Servite nei piatti, grattugiate lo zenzero, aggiustate di sale, pepe e peperoncino. Per finire, aggiungete una manciata di semi di lino.
 
A cura di Noreen Loiacono e Delfina Mingione

Tags: , , , , , , ,