Un dolce vegan: la torta “nonnolosa”

Una soffice torta a base di mandorle, carote e dal profumo di arancia

Immersa nel traffico. Mi scorre il tempo sulla pelle, come un lampo, e sento quella strana sensazione malinconica, che spesso mi attanaglia quando vedo tutto intorno a me brulicare. Una dolce sensazione di impotenza mi assale.

Un po’ di malinconia ci sta, fa parte del gioco, fortunatamente passa subito; perché stasera vengono a cena le ragazze, un pensiero che subito mi fa sorridere di nuovo il cuore. La serata ragazze prevede che ognuna di noi prepara qualcosa, la sua specialità, magari rivisitata, perché stupirci l’un l’altra è diventato un gioco, una sfida benigna, che a me diverte da morire. A me cosa è toccato ? BEH.. il DOLCE, light… ovviamente! Oggi non ho dubbi, ho voglia di scavare nei ricordi dei ricordi, ho voglia di sbalordire attraverso la semplicità, tra i clacson e l’energia frenetica caotica della mia città, un ricordo caldo mi assale, non so come questa reminiscenza mi riporta al quaderno segreto della mia nonnola, la mamma di mia nonna. Non ho più dubbi: farò quella torta di carote e arance, veg, light e buonissima!!! Il traffico persiste e quando arriverò a casa non lo so… però, però… questo ricordo ha sciolto un nodo buio dentro di me…

Ingredienti 100 g di zucchero di canna 100 g di farina 00 150 g di farina integrale 200 g di mandorle tritate 50 g di olio di semi 250 g di carote tritate 1 bicchiere di centrifuga di carote e arancia Buccia d arancia grattugiata1 bustina di lievito Vanillina gocce di cioccolato (facoltativo)

Procedimento Amalgamate prima lo zucchero con la farina mandorle tritate. Aggiungere lentamente la centrifuga, l’olio, le carote tritate, la vanillina, il lievito e la buccia d’arancio. Amalgamare bene. Infornare a 180 gradi per 40 minuti 

A cura di Noreen Loiacono e Delfina Mingione

Tags: , , , , , ,