Nouveau Grunge

Set 17, 2013

nouveau grunge fnm fashion news magazine

Di Elettra Nicotra

Nouveau Grunge.

Dallo slang grungy (ovvero sporco o sudicio), nasce il grunge, la colonna portante del rock anni novanta. Gli step fondamentali per un look rock grunge? Sdrucitevi, sporcatevi, strappate e macchiate! Deliziatevi di quella leggera malinconia complice dell’autunno e siate i Nouveau Grunge. Precauzioni per l’uso: lontani da armi o fucili!

 

Il “Noveau Grunge” si sta rapidamente affermando fra i nuovi trend di stagione, come ci fa notare la t-shirt Zara.
Gli irrinunciabili pilastri dello stile di Seattle sono gli americanissimi jeans Levis 501, qui tagliati a shorts sdruciti, senza orlo o quelli usurati e scoloriti proposti da Balmain. Ai piedi le bikers, altro classico da riscoprire, qui in pelle effetto invecchiato, Walkers.

Converse all-star nuove di zecca? Oh no, sporcatele e aspettate che compaiano i primi buchini nel tessuto in tela, altrimenti… proprio non ci siamo! Ci sono poi gli irrinunciabili per una donna, come il sensuale Little Black Dress (clicca qui per vedere l’esposizione “Little Black Dress” di Andrè Leon Talley).

Immedesimiamoci in una Courtney Love dei nostri tempi: ci vogliono le giuste trasparenze dello chiffon, spacchi, dettagli, sovrapposizioni. Ci ha pensato 3.1. Phillip Lim, e l’intero staff dei Pearl Jam ringrazia. I pattern immancabili: lo stampato a quadrettoni, preferibilmente su camicie di flanella un po’ scolorite (camicia con stampa a quadri, Pull&Bear) ed usurate dal tempo; o ancora il rigato orizzontale, su t-shirt in cotone con scollo a barca, Sonia By Sonia Rykiel. Oversize ed asimmetrica, la t-shirt grigio-malinconia di Helmut Lang o romantica e sbiadita fra i ricordi, la camicetta in crepe di seta color pesca Miu Miu.
Accessori in pelle, vissuti. Borsa Proenza Schouler; bracciale Mason Martin Margiela.

Read More

L’arte dei Sogni

Set 15, 2013

IMG_7549

Un servizio fotografico firmato Fashion News Magazine, con gli scatti del fotografo Alessandro Antonini.

Un sogno.

Un sogno vissuto attraverso le opere dell’artista Raffaella Benetti e degli abiti di alta moda di Gattinoni, Renato Balestra e Tiziano Guardini.

IMG_7581

 

IMG_7691

 

IMG_7626

 

IMG_7750

 

IMG_7913

 

IMG_7668

 

Ph: Alessandro Antonini

Art Director&Style: Tiziana Galli

Produzione: Barbara Molinario

Film Maker: Marzia Ponzi

Make up& Hair: Angela Molluso

Opere: Raffaella Benedetti

Abiti: Renato Balestra, Gattinoni, Tiziano Guardini.

 

 

Read More

Ready to Jump (suit)

Set 12, 2013

JUMPSUITS FNM FASHION NEWS MAGAZINE

Di Elettra Nicotra

Ready to Jump (suit).

Le Jumpsuits più cool, selezionate per voi.

 

Ed ecco il capo risolutore per chi è trasceso dall’eterno dubbio di cosa abbinare con cosa e perché!
Jump (suit) e via…no? No, non lavoriamo dal ferramenta, in caso preferiamo Ferragamo. Non balliamo nemmeno la disco-music, o almeno non sempre. Fashion News Magazine seleziona per voi le tute più cool della collezione autunno/inverno 2014.

Si comincia con il navy blue superchic proposto da Stella McCartney, nella sua jumpsuit da cocktail in satin, fino alle stampe optical di Diane Von Furstenberg con il modello “Lucy“, in crepe di seta con zip laterale; ci sono poi quelle a zig zag di Motel Rocks, divertentissime nel modello disco con shorts, tinta viola sgargiante, in poliestere.

Un’influenza orientale intrisa di mondo antico e leggende: questa la stampa “Mandala” firmata Just Cavalli (per la sfilata Just Cavalli collezione autunno/inverno 2013-2014, clicca qui), perfetta per la jumpsuit in crepe con collo alla coreana.
Anche Alice By Temperly attinge dall’estremo oriente, precisamente dal Giappone: una delicata stampa con aironi in blu, su sfondo verde in seta: il tutto per una silhouette anni settanta, periodo nel quale le tute diventano capo di abbigliamento ricercato da tutte le donne e dunque non più indumento legato al lavoro.
Lover aggiunge invece un romanticismo delicato e sensuale alla sua jumpsuit in poliestere, attraverso un intricato corpetto in pizzo con inserti di organza e satin trasparente.

Un modo più sofisticato di concepire l’abito da sera.

Read More

Minidress da prima TV

Set 8, 2013

Di Elettra Nicotra

Minidress da prima TV.

Quante volte ci immedesimiamo nei protagonisti di film, telefilm e fiction? Avete mai pensato di vestire come loro?

 

Ci siamo calate nei loro panni già tante volte. Abbiamo condiviso i problemi delle loro vite, i misteri ed i segreti, gli amori e gli intrighi,  le gelosie ed amicizie.
Sono le eroine dei telefilm, quelle con cui ci colleghiamo ogni giorno per mezz’ora, immergendoci nella loro quotidianità. Vestire i loro panni? Si, si può.

Prendiamo ad esempio il minidress, uno dei capi più versatili della moda, ed associamo a ciascuno un carattere femminile: c’è l’estrosa Carrie di Sex and The City, che adora gli stampati esagerati; la meticolosa casalinga disperata Bree Van De Kamp, che nasconde i segreti dentro le torte perfette o fra le pieghe della gonna dal generoso volume stile anni 50; la fashion addicted Serena Van Der Woodzen di Gossip girl, che sfila per le strade di New York dettando legge su cosa è in e cosa è out; o la romantica Helena Gilbert, che ogni giorno lotta con i suoi demoni.

CARRIE BRADSHAW from SEX AND THE CITYSarah Jessica Parker

Miniabito smanicato, con stampa astratta/animalier by Alexander McQueen.
Accessorio chiave: le scarpe Manolo Blahnik, un must-have di Carrie Bradshaw.

SERENA VAN DER WOODSEN from GOSSIP GIRLBlake Lively

Metti un pizzico di gusto parisiènne nella grande mela ed ecco Serena Van Der Woodsen: Roland Mouret, designer francese approdato a NY( in voga fra la Hollywood A-list), firma questo delizioso minidress in blu con iridescenze. L’accessorio in match, è una clutch-rettile firmata Nancy Gonzalez.

BREE VAN THE KAMP from DESPERATE HOUSEWIVESMarcia Cross

Classico, rigoroso, elegante, moderato ma estremamente femminile. Red Valentino potrebbe vestire la perfetta Bree Van De Kamp con questo abito dalla gonna leggera e voluminosa in seta e tulle, fermato in vita da un minimale cinturino con ribbon che segna una silhouette tipicamente anni 50. L’accessorio indispensabile è, in questo caso, un poco invadente: giro di perle di acqua dolce Tiffany, con moschettone in argento.

HELENA GILBERT from THE VAMPIRE DIARIESNina Dobrev

Un miniabito gioiello quello in seta e tulle di Marchesa. Prezioso per i dettagli oro con borchiette e lustrini, la tridimensionalità e le scelte cromatiche. Marchesa qui riassume il fascino del mistero con il suo blu esoterico che ben si accompagna ad un personaggio come Helena Gilbert, che ha come migliore amica una Strega e per amore un Vampiro. Le scarpe con tacco-scultura in camoscio, sono firmate Dukas.

Read More

Costume National Eyewear

Ago 28, 2013

Di Nicola Ievola

Costume National Eyewear.

Costume National lancia la prima collezione eyewear “Costume National by Jplus”.

 

La casa di moda italiana Costume National fondata nel 1986 da Ennio Capasa, Direttore Creativo del brand, e dal fratello Carlo, lancia la prima collezione eyewear in collaborazione con Alessandro Martire, co-fondatore del brand eyewear Jplus.

La capsule collection di occhiali da sole, nata dalla collaborazione tra Ennio Capasa e Alessandro Martire, è caratterizzata da uno stile minimal che fonde rock e chic. Il modello di occhiali proposto è uno solo, declinato in due varianti colori: nero e dark blu.

I frontali sono lavorati opachi, a contrasto con la lucidezza delle aste e dell’interno. I materiali utilizzati sono una combinazione di metallo e acetato.

Le lenti sono declinate in diverse varianti colori, che vanno dal palladio all’infrared specchiato che cambia colore in base al movimento, dal fumo semi-specchiato al marrone, sino al verde pilota.

La capsule Costume National by Jplus sarà in vendita a partire da settembre 2013, con la possibilità di preordine sul sito www.jplus.it, presso i cinquanta migliori ottici d’Italia e nei flagship store Costume National, oltre che in alcuni selezionati concept store.

28/08/2013

Read More

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine