M&S lancia il “Buy Now”

Mag 18, 2016

FNM-M&S-lancia il buy now

Di Dario Bentivegna

M&S lancia ed il “Buy Now”

Online e nei negozi la collezione A/I 16 di M&S.

Un’istituzione della high-street  anglosassone – 132 anni per l’esattezza – M&S compie un altro passo per riconquistare quella fetta di mercato ceduta ai colossi di H&M e Zara negli ultimi anni. Dopo il successo della capsule collection “Archive by Alexa, in collaborazione con Alexa Chung, M&S ha reso disponibile la prossima collezione A/I online e in 26 negozi selezionati, lo stesso giorno della presentazione alla stampa. Una mossa che non solo batte sul tempo la concorrenza – essendo il primo department store a fare così- ma ne eleva l’immagine, allineandolo ai nomi blasonati di Burberry e Michael Kors che già adottano il modello di vendita del “Buy Now” di alcuni capi ed accessori.

Read More

Alexa Chung X M&S

Feb 17, 2016

FNM-alexa-marks-spencer_0

Di Dario Bentivegna

Alexa Chung X M&S

La “It girl” britannica lancia una capsule collection con M&S.

In Inghilterra è ormai un trend consolidato quello di affidare periodicamente una caspule collection o un progetto fashion ad una celebrity, sopratutto se ha un vasto seguito sui social media. Dopo Brooklyn Bechkam X Burberry, la notizia uscita qualche giorno fa è la capsule collection che Alexa Chung – ex VJ di MTV, collaboratrice di British Vogue e fondatrice della fashion app Villoid – lancerà ad Aprile con M&S. #ArchiveByAlexa è il nome della collezione, composta di 31 capi, selezionati dalla Chung negli archivi Marcs e Spencers (il nome per esteso del grande magazzino), riadattati nei materiali, nella palette di colori e riadattati ai nostri giorni nel design.

Il connubio Alexa-M&S nasce per caso nel febbraio 2015, quando la Chung fu paparazzata indossando una gonna scamosciata della nuova collezione M&S durante un party e che, grazie a quello scatto, diventò un capo must-have della stagione e fu sold out in tutti i negozi M&S nel giro di pochi giorni. Qualche mente “illuminata” ai piani alti deve avere fatto 2+2 e deciso di ingaggiare Alexa Chung per questo progetto, visto l’enorme successo commerciale avuto grazie ad una foto, unito alle precedenti esperienze di collaborazione della “modella” – Longchamp e AG Jeans – e al suo seguito di Instagram – 2.1 milioni di fan. Le immagini della collezioni non sono ancora disponibili ma basta tenere d’occhio il profilo IG della Chung per avere delle anteprime prima che i capi siano disponibili ad aprile.

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • alexa-chung-marks-spencer
  • alexa-chung-marks-spencer2
  • alexa-marks-and-spencer-shirt
  • alexa-ms

Read More

Lo ‘Shwop Coat’ di M&S

Ott 7, 2012

shwop_coat

Di Dario Bentivegna

Il primo capo di abbigliamento ‘shwop’ della catena M&S e’ un cappotto. Vediamo di cosa si tratta e perche’ e’ innovativo.

Sei mesi fa vi avevo presentato la lodevole iniziativa della catena M&S (Marks and Spencers) in collaborazione con la charity Oxfam – lo shwopping. I clienti sono stati invogliati nel donare abiti non piu’ indossati da donare ad Oxfam, che vende nei suoi negozi abiti di seconda mano e devolve i profitti in progetti umanitari in tutto il mondo. Inoltre i capi che non e’ possibile vendere, perche’ troppo lisi o ‘fuori moda’ sono stati spediti in Italia, ridotti in fibre, ripuliti e riciclati per crearne di nuovi proprio da M&S.

Lo swhop coat da donna sara’ il primo capo disponibile di questa iniziativa – swap (scambiare) + shop (fare compere) -, realizzato in lana e venduto a £89 in negozi selezionati e online.

Mark Sumner, portavoce del Plan A sustainability project di M&S’s, afferma: “Lo Shwop Coat segna un grande passo avanti nella creazione di un futuro sostenibile per il sistema moda. E’ un benefit per i nostri clienti non solo il sapere a cosa porta il donare i loro abiti usati e non piu’ utilizzati, ma soprtutto avere l’opportunita’ di acquistare un cappotto di ottima qualita’ a prezzi piu’ bassi del solito”.

Read More

Shwopping a Londra

Mag 5, 2012

CONSUMER Marks 094104

Di Dario Bentivegna

Shwopping a Londra

No, non avete letto male e non si tratta di un refuso tipografico. Shwopping e’ la nuova mania di fare acquisti a Londra.

 

Prima di tutto l’etimologia di shwopping. Shopping (comprare)+ swap (scambiare) = shwopping. Questa attivita’ ibrida e’ l’ultima campagna di marketing e di beneficenza che il colossso anglossassone Mark&SpencerM&S in patria, l’equivalente del nostro Oviesse – ha lanciato nelle high street di tutto il paese. Con lo shwopping M&S chiede ai suoi clienti di portare in negozio abiti che non indossano piu’, di qualsiasi marca, quando entrano per fare nuovi acquisti. Gli abiti usati saranno riciclati o mandati ad Oxfam per essere rivenduti in beneficenza. L’obiettivo e’ quello di creare l’abitudine del ‘compri uno, doni uno’ nel fast fashion e di arrivare a riciclare tanti capi quanti se ne vendono nei negozi M&S – 350 milioni l’anno.

L’attrice Joanna Lumley e’ stata scelta per la campagna ‘shwopping’ e non a caso.

Infatti la Lumley ha dato vita ad uno dei personaggi televisivi piu’ amati, iconici e popolari della Tv anglossassone: Patsy Stone nella sit-com Absolutely FaboulousAb Fab in patria. Patsy Stone assieme alla sgangherata fashion pr Edina Monsoon, ‘lavora’ in un non mai precisato top fashion magazine a Londra, con una sigaretta in una mano ed un bicchiere, se non una bottiglia, di champagne, nell’altra. Descritta cosi’ sembra un personaggio negativo ma in realta’rappresenta una parodia di un certo modo di essere nell’ambiente della moda, tra la fine degli anni ’80 ed i ’90, oltre a sdrammatizzare chi  vive e lavora SOLO per la moda. Nel caso della campagna shwopping per M&S, per contrappasso, Joanna/Patsy rappresenta un modello positivo da imitare.

Per il lancio della campagna, M&S ha completamente ricoperto una strada intera, alberi e un cane compreso, di vestiti nel quartiere fashion di Brick Lane, con lo scopo di sottolineare la quantita’ di indumenta che raggiungono la discarica in Inghilterra ogni cinque minuti. La campagna, in partnership con Oxfam, enfatizza il valore dei capi che non si volgiono piu’ ed incoraggia i consumatori a considerare alternative per i miliardi di capi che vengono gettati via ogni anno.

Per Oxfam in particolare lo ‘shwopping’ rappresenta un canale privilegiato per avere abbigliamento da vendere in beneficenza e raccogliere milioni di pound per le proprie attivita’ benefiche.

  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • NextGen scrollGallery2 thumbnail
  • absolutely-fabulous-fashion-news-magazine
  • absolutely-fabulous-absolutely-fabulous-joanna-fashion-news-magazinelumley
  • CONSUMER Marks 095124
  • ms-joanna-lumley-shwopping2-fashion-news-magazine
  • CONSUMER Marks 094104
  • ms-joanna-lumley-shwopping4-fashion-news-magazine

 

 

 

Read More

Amatrice - Noi Ci Siamo - FashionNewsMagazine