Istanbul

0
2881

Istanbul panorama

Istanbul fonda la sua eleganza essenzialmente sui contrasti. Posta sul Bosforo, il canale che rappresenta il confine tra Oriente e Occidente, specchio della contraddizione che caratterizza la città stessa, ha un fascino unico, arricchito dai numerosi monumenti. Frutto di un continuo mescolarsi, nel  tempo, di popoli e culture.

Si rimane incantati dai mille colori che la caratterizzano: quelli delle decorazioni dei suoi edifici e dei mercati, dove poter trovare abiti e stoffe di ogni foggia e colore. Il Grand Bazar, luogo degli acquisti per eccellenza della città, è un dedalo di banchi dove acquistare prodotti tipici e artigianato locale, ma anche uno dei suoi principali poli turistici che ogni anno attira centinaia di migliaia di visitatori.

Sterminato il suo patrimonio culturale, che emerge osservando le moschee e i suoi palazzi dal fascino e dall’eleganza senza tempo. Il simbolo religioso della città è la Moschea Blu, autentico capolavoro dell’architettura islamica, così chiamata per via delle pareti, delle colonne e degli archi ricoperti da  maioliche turchesi.

Moschea Blu

La Basilica di Santa Sofia si presenta, invece, come la sintesi di due religioni, voluta dall’imperatore romano (e cristiano) Costantino in onore della madre: questa magnifica chiesa mescola, infatti, elementi cristiani e islamici in modo superbo, e al suo interno conserva dei mosaici bizantini e degli affreschi di primissimo livello.

Basilica di Santa Sofia fnm

Massimo esempio di eleganza è, infine, il Palazzo Topkapi, residenza dei sultani, che sembra essere uscito dalle pagine delle ‘Mille e una notte’: dalle stanze interne, sontuose e riccamente decorate, al giardino esterno curato e delicato, sorprende con la sua classe.