Farfalle alla Mediterranea per la Mostra del Cinema di Venezia!

0
981

Moreno Amantini Come ti cucino il Vip Fashion News Magazine (132)

Di Moreno Amantini

Festival dei Divi o Festival dei Presenzialisti?

 

Cari amici e care amiche di Fashion News Magazine ben trovati!

Chi ormai mi legge da un po’ sa perfettamente che, se c’è una cosa che proprio non mi va giù del mondo dello spettacolo, e di tutti i personaggi che ne fanno parte è il presenzialismo. Il voler esserci sempre e comunque, a tutti i costi, anche quando per immagine e professione il contesto non lo richiede. Se c’è un luogo fra tanti dove tutti fanno a gara per sfilare, farsi vedere e immortalare, quello è sicuramente il Festival del Cinema di Venezia. La rassegna anche quest anno ha visto la partecipazione di grandi star, sia nazionali che internazionali. Attesissimo Robert De Niro che, nonostante la sua età, si è presentato in ottima forma con un fascino inconfondibile. Madrina d’eccezione dell’edizione 2014 la bellissima Luisa Ranieri che ha avuto l’onore di aprire la kermesse cinematografica più attesa dell’anno. Tantissime le conferme del nostro cinema che si sono avvicendate sul red carpet più ambito dello Stivale: da Cristiana Capotondi a Violante Placido, da Isabella Ferrari a Sarah Felberbaum, passando per Carlo Verdone e per gli immancabili neo sposini Marco Bocci e Laura Chiatti. Naturalmente la lista dei registi, produttori, attori e attrici potrebbe continuare ma diventerebbe un elenco infinito fine a sé stesso. Però vorrei soffermarmi su alcuni nomi e su alcune presenze che ho trovato a dir poco fuori luogo. È vero che parliamo di una rassegna cinematografica di grande successo e che per il nostro Paese è sicuramente un fiore all’occhiello, però penso che ci siano stati dei personaggi la cui presenza forse non era necessaria.

Mi spiego meglio: trovo che ad un Festival del Cinema debbano essere invitati solo gli addetti ai lavori e che il “Red Carpet”, in tutto il suo splendore, debba essere dedicato e lasciato solo agli “artisti” che o hanno un film in concorso, o fanno cinema.  Naturalmente mi dimentico che siamo in Italia e che spesso, più della professione e della professionalità, contano l’immagine e la spettacolarizzazione del personaggio. Ancor meglio se si tratta di qualcuno noto alla cronaca rosa e al gossip! Questa mia teoria non è stata smentita neanche in questa edizione del Festival e infatti, sul più bello, ecco apparire sul red carpet una sfavillante Barbara D’Urso in abito prugna. Immancabili anche davanti ai fotografi del Lido le sue notorie “faccine e faccette”. Oltre alla Signora del pomeriggio (….e ahimè anche della domenica!!!) di Canale 5, ecco anche la conduttrice sportiva Paola Ferrari, in abito lungo nero, Daniela Santanchè e Lorena Bianchetti. Dalla tv alla politica tutte bellissime, super abbronzate dopo l’estate, ed elegantissime sulla passerella del Festival del Cinema di Venezia.
Quando si parla di personaggi legati al gossip e allo spettacolo non può mancare la regina indiscussa del pettegolezzo e della cronaca rosa. Come il cacio sui maccheroni ecco la passerella del Festival del Cinema di Venezia tutta per la Signora De Martino, meglio nota come Belen Rodriguez. Bellezza mozzafiato e sensualità travolgente come sempre la contraddistinguono. Al suo fianco l’immancabile Stefano De Martino, ballerino di Amici di Maria De Filippi con cui Belen è sposata dallo scorso anno. Bellissimi, giovani, famosi e ricchi. I due hanno conquistato l’attenzione di tutti i fotografi. Del resto è sempre un bel vedere se non fosse per l’abito di lui. Sicuramente trandy, sicuramente alla moda ma lo straccale abbassato e le sfumature sul vestito ci hanno ricordato lo “spazza camino” di Mary Poppins dopo una dura giornata di lavoro sui tetti della città!!! Ca va sans dire…
Insomma, film, premi e “Leoni d’oro” anche quest anno sono stati accompagnati, per non dire surclassati, da personaggi, se vogliamo, televisivi e non sempre legati al grande schermo. Oramai tv e cinema sembrano andare a braccetto e sembra che l’uno non possa esistere senza l’altro. È proprio necessario? Sarò all’antica ma a me piace dividere e prescindere le due forme d’arte. Belen, la D’Urso, la Bianchetti e la Santanchè le ho trovate delle “prezzemoline” evitabili. Evidentemente non decidendo io c’è chi le ha trovate più appropriate. Da buon tradizionalista faccio fede alle mie convinzioni con la speranza di tornare ad un Festival tutto dedicato agli attori e alle attrici del Bel Paese e dedico alla Mostra del Cinema di Venezia una ricetta tricolore: Farfalle alla mediterranea!

Farfalle all'italiana

Facili e veloci da condire con pomodorini pachino o datterini, della mozzarella (anche di bufala), foglie di basilico e se vi ci piace aggiungete del tonno e delle noci. Condite con un filo di olio extra vergine di oliva e servite fredde.

Bon apetit!
Dal mondo dei Vip e della cucina per il momento è tutto. Ci vediamo, anzi, ci leggiamo la prossima settimana! Mi raccomando, “Occhio al Vip e… leccatevi i baffi!”

Per leggere tutti gli articoli della rubrica “Come ti cucino il Vip“, clicca qui.