Bye Bye Parigi

0
963

fnm chanel 1

Di Maria Neve Riemma

Bye bye Parigi

Parigi Fashion Week Settembre 2014

Sono passati soli due giorni dal termine della Parigi Fashion Week, e c’è ancora aria di novità, sorpresa e tradizione. Ultimo appuntamento del mese di Settembre con la presentazione delle collezioni primavera estate 2015 dei brand tra più conosciuti al mondo. La Kermesse parigina si snoda tra giochi di rimandi e contaminazioni nei quali il passato si proietta nel futuro.

Sua maestà Chanel sceglie Boulevard Chanel, una strada perfettamente ricreata, dove le modelle scelte da Karl Lagerfeld scendono in strada, protestando armate di cartelli e slogan femministi. Lagerfeld pensava agli eventi turbolenti del maggio 1968, quando a Parigi scendevano in piazza e dichiara a margine della sfilata: “C’era un’aria di libertà che non ho mai provato prima a Parigi.” E tra esuberanti macchie psichedeliche di acquerello, che decorano da cappotti a stivali, incontaminati giochi di pizzo bianco, gessati laccati, organze Art Deco, Lagerfeld lancia una visione di moda dove tutto è consentito. Il Designer racconta a” Sono tutti pezzi con cui si può giocare. Non solo anni ’60, e anni ’70, ma più vie di vivere la moda. In passerella sfilano le top model: Gisele Bundchen, Cara Delevingne, Caroline de Maigret, Edie Campbell, Joan Smalls e Kendall Jenner.

Tutti i migliori Couturier come: Rochas, Vionnet, Christian Dior, Balenciaga, Balmain, Lanvin, Nina Ricci, Céline, Maison Martin Margiela, Louis Vuitton e Saint Laurent ognuno di loro hanno proposto in maniera originale le proprie collezioni.

La gonna di pizzo, elegante e femminile di media lunghezza o maxi, risulta meno bon ton, più sporty-chic. Michael Kors preferisce un abbinamento più classico con camicia e giacca, mentre Kenzo opta per un accostamento meno formale. A riscaldare il prossimo guardaroba femminile, sarà il colore giallo, declinato nelle sue sfumature più calde. Lo hanno scelto Burberry e Michael Kors.

Storia vecchia il denim? Niente di più sbagliato. Il denim non conosce stagionalità, si rinnova leggermente caratterizzando comodi jeans e pantaloni a vita alta che si fermano sopra le caviglie. A proporlo in passerella Maison Martin Margiela e Tommy Hilfiger.

Ritornano le uniformi militari: Tasconi, spesse cuciture, bottoni e cinture sottratte alla caserma, caratterizzano abiti mini e maxi per donne combattenti che non dimenticano la loro femminilità, Marc Jacobs e Ralph Lauren offrono ognuno soluzioni sport/military.

Infine nuovi talenti hanno sfilato, impersonati dalla vincitrice dell’Andam Fashion Award 2014 Iris Van Herpen e il vincitore dell’International Woolmark Prize 2014 Rahul Mishra.

Roma 03/10/14