Nursery in rete

0
729

salvamamme

Di Annalisa Santonicola

Nursery in rete

Il diventare madri è il dono più grande che una donna possa ricevere nella sua vita. Sebbene sia una fase delicata e impegnativa, con una buona organizzazione e molto sostegno di amici e parenti  si riesce a portare avanti serenamente la propria vita e quella del proprio bebè.

Non per tutte le donne purtroppo è tutto così semplice. Spesso  disagi economici, casi di maltrattamento, di allontanamento dal proprio nucleo familiare o anche di perdita del posto di lavoro rischiano di far cadere una donna nella disperazione e nella conseguente rassegnazione di non farcela.

E’ proprio da qui che nasce l’idea dell’ Associazione non profit Salvamamme insieme alla Regione Lazio di metter su un progetto di Nursery in rete dove volontari, con l’aiuto e il sostegno di enti pubblici e privati vengono incontro a donne con bebè  in situazioni svantaggiose o di pericolo.

In che modo?  Creando lo store gratuito per bebè più grande d’Europa, ideato e realizzato da Salvamamme grazie al bando ‘’Un taglio alla povertà’’ della Regione Lazio inaugurato a Roma il 29 ottobre 2014 alle ore 10.30 presso il Family Support Center   in via Ramazzini n. 15.

C’è proprio tutto: da un semplice ma indispensabile consiglio, al corredino, alla valigia necessaria per chi è fuggita di casa.

L’Associazione si rivolge a circa 8000 donne di cui il 25%italiane e il  75% straniere e tutte in difficoltà che Salvamamme aiuta con supporti morali e con una molteplicità di servizi consultabili sul portale.

Il diritto ad essere madre e poter accudire un bambino è un diritto che spetta a tutte e come tale va tutelato in tutti i modi possibili.

20/11/2014