Sanremo 2015 – The final look!

0
1558

header

Di Nicola Ievola

The final look!

Ultima serata sanremese, ultimi look. Chi ha fatto centro e chi no?! Scopriamolo insieme.

 

Anche per quest’anno si è conclusa la kermesse sanremese dove i cantanti si sono sfidati a colpi di musica e di look. Sicuramente questa edizione la ricorderemo per aver visto il maggior numero di cantanti mal vestiti, colpa degli stylist o frutto del loro lavoro?! Diamo uno sguardo ai look di ieri sera.

Carlo Conti, conduttore di questa edizione, ancora una volta si mostra perfettamente impeccabile nel suo completo Salvatore Ferragamo. Emma sceglie due outfit di Gucci, il primo un pantalone nero e top sempre nero con ricami, e il secondo un abito lungo  nero con il top interamente ricamato. La povera cantante ha ricevuto molte critiche per la scelta delle sue mise, a volte poco adatte alla sua fisicitá, ma noi abbiamo apprezzato l’impegno e le chiediamo, magari la prossima volta, di prestare più attenzione a qualche dettaglio e, per la finale, di osare un po’di più.

Arisa in tutta la sua genuinità, conclude in gran bellezza con due abiti di Daniele Carlotta, lo stilista siciliano che l’ha vestita tutte e cinque le sere.  Il primo  un abito con ampia gonna con strascico e un aquila ricamata, il secondo un abito nero che le scivolava morbidamente sul corpo e con le maniche trasparenti. Magari dopo i look ai quali ci aveva abituato in queste sere, per la finale avrebbe potuto osare con qualcosa di più appariscente e colorato. Ma comunque, promossa!

Rocìo sceglie ancora una volta Alberta Ferretti, due abiti da far invidia a Miss Universo. Il primo una linea a sirena, tanto per cambiare, di color fuxia arricchito con balze di tulle . Per il secondo look si è presentata con un ampio abito in perfetto stile Barbie Magia del Natale.

Ancora una volta i maschietti deludono, fatta eccezione per qualcuno. Moreno osa con una giacca barocca con ricami sbrilluccicosi, mentre Nesli con il suo completo Philipp Plein si concede un gold touch dato dalle borchie applicate sui revers della giacca. Se la prima sera lo stylist dei Dear Jack aveva le idee confuse, l’ultima sera ha ben pensato di farli vestire tutti uguali con un bel completino in raso lucido, scelta a dir poco pessima. Grignani e Britti scelgono ancora una volta di mostrarsi in tutta la loro eleganza indossando dei completi rigorosamente neri. Masini? Non pervenuto. Coluzzi si presenta vestito per l’ennesima volta sempre uguale e Nek sempre pronto per andare a fare la spesa. Luca Fragola ovviamente non poteva far diversamente scegliendo cosi anche lui un completo nero. Il Volo, vincitori di questa edizione, ovviamente non potevano scegliere che completo nero, camicia bianca e cravatta nera, per la serie avanguardia pura.

Elegantissima Nina Zilli che ha indossato uno scintillante abito bustier drappeggiato di paillettes iridescenti della Collezione Vivienne Westwood Red Carpet SS15Chiara Galiazzo è apparsa un po’ costretta nel suo lungo abito di pizzo bianco firmato Stella McCartney, look probabilmente più adatto ad un matrimonio che ad una finale.  Malika ancora una volta si presenta con un outfit minimal e sceglie di indossare un semplice ed insignificante abito nero.

Bianca Atzei in Antonio Marras, ha indossato un abito lungo con gonna plissettata trasparente che lasciava intravedere la culotte nera e il top in principe di galles con pietre applicate, elegante e sofisticata, anche se qualcuno avrebbe dovuto spiegarle che non era necessario sollevare la gonna in quel modo. Annalisa in Just Cavalli opta per un abito nero con stampa colorata, corto al ginocchio ma con un lungo strascico.

Grazia Di Michele, abbandonati gli abiti da gran ballo in maschera, ha scelto  un look androgino presentandosi  sul palco con un completo da uomo. Irene Grandi in PNP ha indossato un abito corto con una specie di spolverino che non si capiva molto bene con cosa fosse stato realizzato.

Per quest’anno è tutto, augurandoci che l’anno prossimo rivedremo sul palco milioni di fiori e look da sogno, perchè, ricordate: oltre al nero c’è di più!

[ScrollGallery id=1562]