Che matrimonio sarebbe senza… “L’Amica della Sposa”?

0
1058

Bridal Stylist

Di Alessandra Rosci

Che matrimonio sarebbe senza… “L’Amica della Sposa”?

“L’Amica della Sposa” raccontata attraverso l’esperienza di una famosa Bridal Stylist: la talentuosa Tamara D’Andria.

Non bisogna dimenticare che ci sono molte cose da tenere sotto controllo il giorno delle nozze, ed arrivati ad un certo punto molte sfuggono di mano, ad esempio: chi veste la sposa? Come fare l’ingresso in chiesa? Quando cambiare l’abito e gli accessori durante l’arco della giornata? Chi pensa a sistemare trucco, capelli e abito durante gli scatti?  Per tutto ciò c’è “l’Amica della Sposa”.

Partendo proprio da questa visione Tamara D’Andria, modella, blogger di “Look Like A Model” e Bridal Stylist, ha deciso, così, di inserirsi nel mondo del wedding in un modo diverso dal solito. Dopo tanta ricerca e studi è riuscita a trovare la figura adatta a lei e che più la rispecchia e, soprattutto, da proporre alle future spose. La stessa Tamara ha affermato: “Mi piace stare a contatto con le spose e aiutarle a realizzare il loro sogno. Il mio è un compito estremamente delicato, quel giorno sono un vero sostegno morale e manuale per la sposa. Deve essere perfetta nel look e in volto, senza pensieri e ansie, e io sarò li solo per lei”.

L’Amica della Sposa, infatti, nasce quasi per gioco, tra un matrimonio ed un altro. Con la sua esperienza, Tamara, si è trovata più e più volte a curare particolari e gestire momenti critici spesso lasciati al caso. Partecipando alle nozze di alcune amiche, ha messo a disposizione le sue capacità organizzative per rendere ogni dettaglio unico e personale. Giovane e preparata, decide, perciò, di mettere le sue conoscenze e la sua professionalità al servizio di tutte le future spose, proponendo una nuova figura che affianchi la sposa durante tutta l’organizzazione e lo svolgimento del matrimonio e realizzando, così, un vero e proprio business tutto al femminile. Ecco cosa ha detto “l’Amica della Sposa” a riguardo: “Il mondo del wedding è una mia grande passione. Credo nel matrimonio e l’idea di poter essere d’aiuto alle future spose mi faceva sentire “carica”. Così, dopo un’attenta ricerca sulle figure professionali esistenti nel mondo del wedding ho deciso che la Bridal Stylish era quella che faceva per me”. La moda, secondo Tamara, è un mondo difficile, in continua evoluzione, che cambia ad ogni stagione e, quindi, è molto utile avere al proprio fianco una fidata consigliera durante lo shopping nuziale. Essa è “l’Amica” che ogni sposa vorrebbe avere, quella che sa come rendere, uno dei momenti più belli quanto “temuti”, un’esperienza indimenticabile.

 È molto semplice, Tamara D’Andria fa tutto quello che farebbe una vera “Amica della Sposa”. Si può dire che, il lavoro della Bridal Stylish si svolge in due fasi: la prima è quella di aiutare la sposa con una consulenza d’immagine. Dopo un’analisi dello stile si procede alla scelta dell’abito, degli accessori, del trucco e dell’acconciatura. La consulenza può essere rivolta anche alla scelta del vestito adatto alla mamma della sposa, alle testimoni e damigelle. In questa prima fase, “all’Amica della Sposa”, spesso vengono richieste le lezioni di portamento per la sposa e per le invitate. La seconda riguarda il giorno delle nozze; la Bridal Stylish cerca in ogni modo di soddisfare le richieste degli sposi. Essa aiuta la sposa sin dalla vestizione, coordina i paggetti e le damigelle per l’ingresso in chiesa. Il suo lavoro termina, poi, controllando e consigliando gli sposi durante gli scatti fotografici, per le pose da assumere ed i piccoli ritocchi estetici durante la giornata. Il suo lavoro, dunque, parte con una ricerca attenta e mirata del look giusto senza sprechi di tempo ed energie per poi concludersi, in veste di vero e proprio angelo custode, assistendo la sposa fino alla fine dei festeggiamenti: sarà, infatti, lei a selezionare gli atelier nei quali cercare l’abito perfetto, a telefonare, prendere appuntamenti e organizzare tutto, salvando la futura sposa dallo stress. Qualunque siano le richieste, essa realizzerà un pacchetto che soddisfi qualsiasi desiderio.

 Una professione certamente divertente ma anche molto importante: la Bridal Stylist risponde all’esigenza della sposa di arrivare perfetta al giorno più importante della propria vita. Lei, sarà la protagonista indiscussa dell’intera giornata, il suo abito sarà fotografato, commentato e probabilmente conservato per la generazione futura. L’aggiornamento, peraltro, è fondamentale: bisogna sapere tutto delle nuove tendenze e delle ultime collezioni per avere un ventaglio di proposte sempre stimolante ed interessante. Oltre ad incontrare le clienti e a lavorare con loro, la Bridal Stylist deve girare per atelier, viaggiare, visitare le fiere di settore, tenersi informata, perché per il giorno del matrimonio non sono ammessi errori e, tantomeno “dall’Amica della Sposa”.

 Ecco come ci risponde la giovane Bridal Stylist in un’intervista a lei dedicata, aprendoci le porte del suo magnifico mondo:

-Quale è stato il tuo percorso professionale?

 “Ho iniziato la mia carriera da modella a 15 anni. Tutto è iniziato per caso. Mia madre per migliorare la mia postura mi iscrisse a un corso di portamento, ma questo mondo non mi interessava poi tanto; d’altronde ero ancora un adolescente. Ad un anno dal corso partecipai al concorso di bellezza “Miss Europa” e da li iniziò la mia carriera. Mi sono inserita abbastanza velocemente, iniziando a lavorare da subito per i più grandi stilisti. Da quel momento il mondo della moda mi ha completamente catturato e, così, tre anni fa ho deciso di aprire il mio blog “Look Like a Model”, per trasmettere la mia passione per la moda e farla vivere alle mie lettrici attraverso post e immagini. Adesso, ho deciso di dedicarsi anche ad una delle mie più grandi passioni: il wedding, diventando “L’Amica della Sposa”, un lavoro che mi sta dando tante soddisfazioni”.

-C’è una moda anche per gli abiti da sposa?

 “Certo, e come se c’è. Le future spose sono attentissime a queste mode, non parlo solo dell’abito ma anche del bouquet e dell’acconciatura”.

 -Per il tuo matrimonio su quale stile ricadrebbe la scelta dell’abito?

 Non sono ancora sposata, non saprei, l’abito è una scelta davvero difficile. Sono sicura che al momento giusto sarà lui a scegliere me come succede con tutte le mie spose”.