Seam Accessori: i gioielli bon ton del “Made in Italy”

0
982

seam2

Di Alessandra Rosci

Seam Accessori: i gioielli bon ton del “Made in Italy”.

Preziosi consigli di stile!

Per questo appuntamento di FNM – Jewerly  questa volta è il turno di Seam Accessori. Nata da oltre vent’anni, la Seam progetta e produce bigiotteria ed accessori d’alta moda esclusivamente presso il proprio laboratorio e rigorosamente “Made in Italy”, creando collezioni che incontrano il gusto e lo stile della propria clientela.

L’azienda oggi è formata da un team dinamico e giovane proteso allo sviluppo e realizzazione di oggetti che rispettano la moda attuale e la bigiotteria d’altri tempi; sempre pronti ad interpretare ciò che le maggiori aziende di alta moda, abbigliamento, pelletteria e calzature chiedono, pronti a rispondere alle varie richieste che vengono dal mondo del cinema e dello spettacolo, pronti, oggi, ad aggredire il mercato estero.

La sede, gli uffici e il laboratorio sono a Roma: una tradizione in evoluzione e che continua orgogliosamente un inarrestabile progresso sospinto dalla perizia artigianale degli orafi che vi lavorano e dalla precisione dei macchinari, quasi tutti realizzati su disegno. Seam propone nei suoi gioielli, i colori, le sfumature e le sensazioni delle ultime tendenze della moda. La ricercatezza dei materiali e gli accostamenti cromatici sono alla base di creazioni dal fascino inconfondibile, preziose come ogni donna desidera. Il design, creato con sapienza, è sostenuto da un’attenzione mai sopita per la cura dei particolari e per gli accostamenti tonali che, con delicate nuances, riescono sempre a svelare con delicatezza tutta l’autenticità di una donna, in qualunque momento della giornata.

Stile, tradizione e qualità raccontano da oltre vent’anni la storia di un’azienda nata da una passione unica. Un progetto che ha inizio come un piccolo laboratorio, dove la manualità del team, esperto e specializzato, sposa originalità e fantasia, affinando sempre più tecniche e lavorazioni, e continuando ancora oggi a ricercare stili e design sempre più sorprendenti nella tradizione dei gioielli italiani; un’impronta fresca e grintosa, in cui manualità e buon gusto per il particolare non vengono mai meno assumendo nuove forme e dando vita a  gioielli cool e alla moda che interpretano i mutamenti delle tendenze nella gioielleria artigianale italiana.

I titolari dell’azienda Nardi Alfredo ed Elena ci hanno permesso di entrare nel mondo Seam regalandoci un’intervista:

– Vantando l’azienda un’esperienza di oltre vent’anni nel mondo della gioielleria e della moda, quale è il concept che si nasconde dietro la produzione dei vostri gioielli?

Dall’inizio abbiamo sempre puntato sul prodotto di qualità, fondato sull’originalità del design e sulla scelta della materia prima. Tutti i nostri accessori sono frutto di un disegno assolutamente inedito e sull’utilizzazione di materiali di prima scelta come metalli non ossidabili, pietre dure originali e cristalli Swarovsky. Inoltre, cerchiamo di essere al passo con i tempi ma senza eccessi, per fornire un prodotto adatto ad ogni occasione, particolare  ma anche  riutilizzabile infinitamente e quindi flessibile”.

-Le vostre creazioni sono tutte fatte a mano con grande maestria, quanto è importante per Seam l’attenzione al dettaglio e soprattutto l’handmade?

Per noi non esiste alcun altro tipo di manifattura che quella “ a mano”. Non solo assembliamo le varie parti di ogni pezzo, ma addirittura creiamo eventuali stampi per la produzione. Del resto non potrebbe essere altrimenti, visto che tutte le fasi di lavorazione avvengono in laboratorio, dal disegno alla realizzazione finale. Spesso abbiamo dovuto ricreare o restaurare gioielli d’epoca e per fare questo non esistono pezzi prefabbricati, ma solo il nostro impegno personale”.

-Quanto conta per Seam essere riconosciuti come un brand rigorosamente “Made in Italy” nel mercato?

Le nostre creazioni sono originali e non possiamo avvalerci di altre manifatture, se non qualche volta come ispirazione “esotica”; tipo la realizzazione di un gioiello degli Atzechi o Giapponese. Ma si tratta di una cosa diversa.  Ovviamente, rispettiamo anche le importanti manifatture straniere ma noi siamo profondamente convinti che è importante mantenere viva la tradizione dell’artigianato italiano che già da troppe parti subisce continui attacchi”.

-Puntando Seam, oggi, ad aggredire anche il mercato estero, quali sono i vostri progetti futuri?

L’essenziale è la possibilità di esporre all’estero in fiere di settore quali  “PREMIERE VISION” e “BIJORHCA”, che si tengono a Parigi con visitatori provenienti da tutto il mondo”.

La forza di questo grande esempio di successo italiano va sicuramente cercata nella qualità tramandata da generazioni, percepibile sia nel controllo del processo produttivo e distributivo, sia nell’uso sapiente di materiali e lavorazioni, esaltando, così, l’italianità del vero “Made in Italy”.