Intervista a Luigia Granata

0
2934

Fashion News Magazine- creazioni di Luigia Granata

 

Di Denise Ubbriaco

Intervista a Luigia Granata

Luigia Granata: artista, esperta in cromoterapia e psicologia del colore.

Luigia Granata: maestra d’arte, illustratrice, pittrice, designer mosaicista, esperta in cromoterapia e psicologia del colore. Ho avuto il piacere di conoscere Luigia Granata e le sue splendide creazioni in occasione delloshowcase “Moda♥Cibo”,  l’imperdibile evento glamour, inserito nel programma della XIX edizione del progetto Moda Movie, che ha coniugato la creatività nella moda e nella gastronomia. Per saperne di più e scoprire in che modo prendono vita le sue creazioni, ecco a voi la mia intervista.

Raccontami chi è Luigia Granata.

Luigia Granata, prima di essere artista, è donna, mamma, moglie e calabrese. Ho avuto un’infanzia bellissima, cresciuta in montagna fra le meraviglie della natura. Figlia di un imprenditore calabrese e di una cantante attrice lombarda.

Fashion News Magazine-Luigia Granata

Quando è la nata la tua passione per il mondo dell’arte?

Ho iniziato a creare sin piccola. I primi stimoli sono arrivati dalla famiglia, nella quale molti sono artisti, poi, dalla natura che mi circondava, che mi ha ispirato forme di land art, intorno al lago Cecita o nel Parco Nazionale. Avendo strutture alberghiere, la nostra casa era spesso frequentata da artisti provenienti da varie parti d’Italia e d’Europa. Nel periodo estivo, questi artisti aprivano i loro studi in Sila ed io mi infilavo in quei luoghi da sogno, rimanendo ore a guardarli dipingere. Le prime tecniche di pittura le ho apprese dal maestro Fabrizi di Roma e dal prof. Antonio Bertè di Napoli, ormai scomparsi, di cui conservo un caro ricordo.

Quando ed in che modo ha avuto inizio il tuo percorso professionale?

Avendo avuto la possibilità di dipingere già da piccolissima, ho fatto le prime mostre a 14/15 anni con il gruppo di artisti della Sila, di cui facevano parte tanti amici come: Franco Bitonti, Giovanni Girimonte, Luigi Greco, Salvatore e Sergio Lettieri, Vito Scrivano, Eugenio Granata, Mendicino e tanti altri. Essendo la più piccola, ero un po’ la mascotte. Dopo pochi anni, sono stata invitata a manifestazioni sempre più importanti. E’ nato un rapporto di collaborazione e stima con la signora Dora della Galleria d’arte “Marano” di Cosenza che ha creduto, da subito, nelle mie capacità e mi ha guidata in questo difficile mondo dell’arte.”

Fashion News Magazine - olio su tela Luigia Granata

A quali artisti ti ispiri?

A tutti quelli validi e positivi. Capisco le provocazioni, ma non le condivido quando sono soltanto strumento di pubblicità per l’artista.

So che nel 2005 hai realizzato la vetrata del timpano della Chiesa SS Roberto e Biagio di Camigliatello. Dico bene?

Si, ho realizzato la vetrata del timpano della Chiesa SS Roberto e Biagio, lunga dodici metri e alta sei metri nella parte centrale. Racconta la Pasqua, “il Passaggio”, quella ebraica e quella cristiana. Mi era stata chiesta da P. Vittorino Vivacqua, allora sacerdote della Parrocchia di Camigliatello, che stimavo tanto. Ho offerto volentieri questo lavoro alla chiesa del mio paese, dedicandolo a mio padre scomparso prematuramente, proprio in quel periodo. Sono state molte le opere importanti che ho realizzato. Ad esempio, nel 2004, il progetto “Olio, acqua, materia: ricchezza, purezza e corporalità di un’idea”, col Ministero degli Esteri e l’Università della Calabria presso il Centro Leonardo Da Vinci di Montreal, in Canada.

Da qualche tempo, hai avviato la trasposizione della tua arte pittorica nella moda, dando vita a meravigliose creazioni. Com’è nata l’idea?

L’idea è nata con la mia passione per il design e la moda. Non sono certo la prima che utilizza immagini artistiche negli accessori moda, soprattutto sui foulard. Il concetto dal quale sono partita è diverso dagli altri. Non si tratta di una semplice stampa su un oggetto, ma è l’oggetto stesso a diventare opera d’arte itinerante ed il dipinto o il disegno rimangono bozzetto. L’arte cammina, si sposta di luogo in luogo, non è più necessario andare negli spazi deputati, musei, gallerie. L’opera d’arte circola liberamente per strada, nelle case, nelle feste con amici ecc.

Fashion News Magazine -creazioni di Luigia Granata

Quali sono i colori ed i materiali che adotti per la realizzazione delle tue creazioni?

Il colore è la mia forza. Pur essendomi specializzata in psicologia del colore e cromoterapia, ritengo che sia un dono naturale la mia capacità di accostare i colori, che sono energia pura, vita essenza e non semplice materia da utilizzare. I colori danno forma ad un’idea, ad un sentimento. La mia tavolozza è multicolor! Preferisco gli acquerelli (inglesi, russi, italiani, cinesi) per la loro immediatezza e per la possibilità di trarne infinite sfumature. Il supporto, naturalmente, è la carta, la migliore, quella di cotone fatta a mano, possibilmente da me o con l’aiuto dei mastri cartai di Fabriano.

A chi sono destinate?

A coloro che amano il colore, la gioia di vivere, che non vanno a cercare nei meandri di un segno chissà quale fantasia di improbabili artisti. A coloro che amano il bello, l’armonia e l’arte.”

Fashion News Magazine - Luigia Granata

In genere, da cosa cogli l’ispirazione?

Da tutto,  da tutti, da me!

In occasione delloshowcase “Moda♥Cibo”, abbiamo assistito al defilè di moda con le tue creazioni (costumi, parei, foulard) su seta. Vuoi dirmi qualcosa di più?

E’ stata una bella esperienza veder sfilare le proprie creazioni. La prima volta è veramente emozionante. Sono stata invitata da Paola e Sante Orrico, che conosco da sempre e con i quali ho collaborato in varie edizioni di Moda Movie. Ritengo che questa manifestazione sia veramente importante per la città di Cosenza, un trampolino di lancio per chi vuole entrare nel mondo fantastico, ma difficile della moda. Certamente, è stata la giusta vetrina per questo mio nuovo percorso di fashionart, inaugurato lo scorso anno presso il Talent Garden Cosenza con la presentazione di tutta la linea accessori, compresa la pelletteria, quindi scarpe, borse, portafogli, anche design, tra cui lampade, tavoli, divani, sedie ecc. I costumi con le mie opere sono stati realizzati dai ragazzi dell’ultimo anno dell’Istituto Professionale di moda di Fuscaldo, con il quale si è aperta una collaborazione per il futuro. I parei ed i foulard, tutti 100% seta, sono stati realizzati dalle migliori aziende del comasco.

Fashion News Magazine - fashion Luigia Granata

Progetti futuri?

Ho ricevuto diverse proposte, anche da imprenditori del settore. Per il momento sono in Expò a Milano, con la collezione “Fructus, Terra: Lux et Spes”. Continuo con le mie mostre itineranti anche negli USA. Poi, vorrei creare una linea di abiti firmati Luigia Granata Design!

Sogno nel cassetto?

Vivere d’arte, d’amore e di natura incontaminata.”

20/06/2015