La notte rosa 2015

0
827

copertina

Di Ramona Mondì

La notte rosa 2015

Al castello di Milazzo si celebra la femminilità contro ogni tipo di violenza!

 

La settimana rosa si conclude con l’Evento: L’intero castello di Milazzo si tinge di rosa e parla di lei, la donna. In tutte le sue sfaccettature. Femmina, madre, bambina, compagna, amica.

L’Associazione culturale Atheneaum è colei che ha reso possibile la riuscita della terza edizione de ‘La notte rosa’. Un itinerario tra arte e cultura che ha visto la partecipazione di un pubblico numerosissimo.

Alle 20.00 si è dato il via alla serata con il convegno “Violenza di Genere: disequilibrio tra informazione e formazione al tempo dei Social Media” guidato da Barbara La Rosa, Presidente dell’Associazione per le Pari Opportunità “Empatia” e Responsabile Nazionale del Terzo settore del Psi. Sono intervenuti Clarissa Gitto, Presidente dell’Associazione Culturale “Athenaeum”; Pasqualino De Mattia, Presidente dell’Associazione “Me Too” e artefice della campagna di sensibilizzazione contro il femminicidio “Non ti amo da Morire”; Antonella Saracino, Presidente dell’Accademia “Cube Art”; Alfonsa Pizzo, ginecologa; Giusy Costa, criminologa; Francesco Pira, docente di Comunicazione presso l’Università di Messina, e Felice Oteri, pedagogista.

La FIDAPA BPW Italy, sezione di Milazzo ha promosso il progetto codice rosa ‘Ma non mi chiamare amore’ volto alla formazione propedeutica su prevenzione e cura della violenza con seminari itineranti.

Non sono mancate le esibizioni canore, danzanti e teatrali,  attraverso le quali è stato possibile rappresentare in chiave artistica tutte le sfaccettature della violenza di genere. Ricordiamo quindi gli spettacoli delle varie scuole di danza dell’hinterland.

Anche la moda ha avuto il suo spazio con la partecipazione di ‘The look of the year’. Nella zona mastio hanno sfilato le creazioni di Federica Soldino e Selene Vento, Valeria Giaquinta, Mariachiara Manetto e Linda Schipani.

Infine l’arte: dipinti e fotografie hanno elogiato la donna e lanciato messaggi importanti, perché ‘La violenza è una cosa seria’, come si legge negli scatti di Giuseppe Pollicina. Tra i tanti artisti ricordiamo il percorso filosofico tra poesia e pittura ad olio per la mostra dal titolo “Dalle onde alle donne: Elogio di una Sirena“, di Santi Cautela, che per l’occasione – tutta al femminile – ha esposto al Monastero delle Benedettine 4 tele e 4 poesie.

Una serata unica, ad alto impatto emozionale, a cui dire grazie.

[ScrollGallery id=1822]