I segreti per un’abbronzatura perfetta

0
593

fnm

Di Ramona Mondì

I segreti per un’abbronzatura perfetta

Sole si, ma in sicurezza: tutti i consigli per un’esposizione a rischio zero.

 

Tintarella di luna, tintarella color…cioccolato! Anche se siamo in piena estate e molti di voi hanno già preso il primo sole, occorre ribadire che abbronzarsi in sicurezza è una delle regole fondamentali per evitare danni nel tempo; e poi, si sa, ci sono i ritardatari, quelli che il mare l’hanno ancora visto solo in foto, per cui la loro prima esposizione avverrà proprio in questi giorni, in vista del ferragosto. Ecco le regole da seguire per evitare di trasformarsi in un’aragosta, con tanto di malanni fisici, e raggiungere invece l’abbronzatura perfetta!

IL FILTRO SOLARE
Non dimenticare per nessuna ragione la crema solare, da scegliere a seconda della pelle che ci si ritrova. Se chiara scegliete una protezione 50 per le prime esposizioni, da diminuire poi quando avrete preso un po’ di colorito; se la carnagione è scura si può già iniziare con una protezione 30. Il tutto da applicare a casa, prima di partire alla volta della spiaggia, e da rinnovare frequentemente: ogni due ore e dopo ogni bagno.

ORE PERFETTE PER UN’ ESPOSIZIONE SICURA
Naturalmente evitare le ore più calde, alias tra le 12.00 e le 16.00, in quanto è il momento della giornata in cui si verifica il 50 % delle emissioni totali di UVB. Scegliete quindi il sole mattutino e del tardo pomeriggio. Motivo in più per farlo: l’emozione di vedere il sole sorgere e di vederlo tramontare. D’altronde, si sa, i tramonti estivi sono sempre più belli e suggestivi!

CAPPELLO SI O NO?
Decisamente si, protegge il cuoio capelluto, diminuisce la tendenza alla disidratazione tipica delle chiome in estate, ed evita futuri mal di testa! Ci sono tanti cappelli molto chic, per esempio quelli stile anni ’50 che fanno molto diva, o i turbanti, presentati sulle passerelle come accessorio cult di stagione.

CIELO NUVOLOSO
La presenza delle nuvole non implica l’assenza del sole, tutt’altro. Il sole nascosto è sempre ingannatore: i suoi raggi penetrano comunque e si proiettano sulla nostra pelle. Anche con le nuvole usate la protezione solare!

ALIMENTAZIONE
L’aiuto per l’abbronzatura perfetta arriva anche dalla tavola. E’, infatti, importante assumere selenio e vitamine A,C ed E. Dove le troviamo? Nella frutta e nella verdura color giallo, arancione e verde, quindi libero spazio ad albicocche, angurie, carote, papaya; gli stessi alimenti che aiutano a sviluppare la melanina!

IL DOPOSOLE
La protezione non inizia e finisce in spiaggia, ma continua anche dopo. La pelle infatti, seppur protetta, tende a disidratarsi, quindi oltre a bere moltissimo, non bisogna rinunciare al doposole che aiuta la pelle e prolunga la sensazione di benessere!