Merry Christmas Starbucks

0
886

Starbucks-holiday

Di Annalisa Santonicola

Merry Christmas Starbucks

Recentemente abbiamo trattato la notizia di una prossima apertura della nota catena Starbucks in Italia prevista per il 2016.

Stavolta, però, si tratta di una vera e propria polemica divulgatasi in America e non solo, che vede proprio Starbucks come protagonista.

Tutto è iniziato dal fatto che , quest’anno,  il Marketing della nota catena abbia deciso di colorare di rosso, come di consueto, il suo bicchiere natalizio lasciandolo, stavolta, libero da disegni ed emblemi che rappresentano, da sempre, la festività. E così stop a renne, immagini di Santa Claus e qualsiasi altro orpello simboleggiante il Natale.

Quindi? Che male c’è?  Vi chiederete. I managers statunitensi giurano di averlo fatto per lasciare identificare ad ognuno il Natale come meglio crede.

Ma non tutti hanno creduto a questa teoria. Anzi. Qualcuno ha deciso di accusare la più famosa catena di caffetteria mondiale di odiare il Natale mettendola sul piano religioso. Questa reazione a catena ha fatto sì anche che in molti si presentassero alle casse del negozio e, prima di fare la propria ordinazione, dicessero allo staff ‘’Merry Christmas’’ quasi come a voler sottolineare l’importanza negata loro del Natale.

Ci sono, poi, altri che hanno preso positivamente la decisione di Starbucks di lasciare libertà di espressione, decorando a proprio piacimento il proprio bicchiere e postandolo sui social. In realtà  il tutto sembra essere solo una presa di posizione alquanto insignificante che mira solo a screditare coloro che da anni ricevono apprezzamenti in ogni città del mondo per il loro modo caldo e gioioso in cui ti servono la colazione.

Ma in fin dei conti non saranno voci di pochi a far perdere prestigio ad un marchio così noto anzi a volte c’è il rovescio della medaglia in quanto è proprio vero che ‘’bene o male…purchè se ne parli!’’.

18/11/2015

Lifestyle