Milano Moda Uomo 2016

0
1275

slider_apertura ok

Di Gabriele Arcieri

La Milano Fashion Week presenta le collezioni uomo per l’Autunno/Inverno 2016-2017.

Dal 15 al 19 gennaio si terrà la manifestazione Milano Moda Uomo.

Ritorna, puntuale come ogni anno, l’appuntamento per eccellenza con la moda per lui in questo mese di gennaio. La Milano Fashion Week che si svolgerà dal 15 al 19 Gennaio, rappresenterà come sempre una scintillante passerella riservata alle più prestigiose firme dell’haute couture internazionale che presenteranno il meglio delle proprie creazioni in una quanto mai sofisticata cornice variegata dalle molte location scelte per l’occasione: tra le iniziative allestite il White 2016, ossia il salone della moda contemporary che vedrà la moda uomo, ma anche la pre-collection donna ed il nuovo sportswear, i grandi protagonisti del salone internazionale White Man and Woman.

I 231 brand presenti saranno allestiti in due location storiche del Tortona Fashion District ossia il Superstudio Più ed il nuovo spazio polifunzionale “Base” presso l’ex Ansaldo; sarà un salone capace di accogliere un mix di proposte stilistiche sempre più ricche e tali da attirare un notevolissimo numero di visitatori provenienti dal Giappone, dalla Corea, dalla Cina e dal Nord Europa con la possibilità di soddisfare le sempre più forti esigenze dei buyers. Durante la settimana della moda, si alterneranno ben 39 sfilate e non mancherà inoltre una nutrita serie di party esclusivi ed eventi collaterali. La Camera della Moda, impegnata al massimo in questo ormai tradizionale appuntamento annuale di rilevanza mondiale, ha presentato il calendario ufficiale di questa tanto attesa kermesse.
L’apertura, il 15 gennaio, sarà inaugurata da Roberto Cavalli che, per la prima volta presente con Peter Dundas, sarà protagonista dell’unica sfilata in programma per la serata del primo giorno di Milano Moda Uomo alla quale seguiranno tutte le altre, attesissime, tra cui si attende in particolare la preziosa presenza di Giorgio Armani, big dell’ultima giornata che vedrà anche la partecipazione di Emporio Armani col suo designer ospite Lucio Vanotti ma saranno ma saranno interpreti della moda italiana anche Corneliani, Ports 1961, col suo nuovo marchio guidato dal creatore Milan Vukmirovic e Boglioli col suo primo direttore creativo Davide Marello.

Come possiamo non citare poi, lungo questa carrellata di stile la raffinata eleganza di Ermenegildo Zegna, l’eclettismo di Marni, Jil Sander, il tocco magico e magistrale targato Versace e di Bottega Veneta, la sempre colorata Vivienne Westwood, le fantasmagorie Missoni, Prada con le magie di mondi misteriosi e sempre attuali e poi ancora lo charme di Gucci, le serie ovattate forme di Canali, il lusso senza tempo di Fendi, Etro nelle sue fascinose atmosfere contro il tempo, Ermanno Scervino, dal gusto pacato e nello stesso tempo innovativo o il dirompente Diesel Black Gold: dunque un carosello fascinoso di linee, sensazioni, allegorismi, emozioni oniriche e concrete che, danzando tra loro, sprigionano energia, solarità, colore ed eleganza con il prepotente desiderio di concretizzare il pensiero di qualcuno che del proprio talento creativo ne ha tratto linfa vitale per offrire il meglio e per condividerne i risultati con tutti coloro che sappiano coglierne il vero, assoluto significato, l’essenza della bellezza intrinseca fine a se stessa. Un grande spettacolo destinato a chi voglia entrare nel fatato mondo del Made in Italy.