Bohème e Turandot in Nicaragua

0
935

Unknown

Di Maria Ciani

Bohème e Turandot in Nicaragua

Un connubio, quello tra musica e moda sempre più forte, come visto anche in Sanremo, molto spesso gli stilisti decidono di legarsi ad un personaggio o viceversa.

Così come è accaduto a Jacopo Sipari di Pescasseroli e Carlo Pignatelli.

Il primo, classe 1985, è considerato uno dei più validi e brillanti direttori d’orchestra della sua generazione. Due lauree, un dottorato di ricerca, assistente universitario oltre che avvocato rotale, ha da sempre condotto una vita strettamente legata alla musica, classica e pop.

Il secondo, uno stilista e imprenditore italiano tra i più noti nel panorama internazionale in particolare per i suoi abiti maschili da cerimonia.

Nel 1993, approda sulle passerelle di Milano Collezioni Uomo. Nel 1995 a Milano, presenta la nuova linea Carlo Pignatelli Boutique, alla quale seguono numerose licenze: dalle calzature alle cravatte, dall’underwear agli accessori. Nello stesso anno vi è il lancio delle linee da sposa: Carlo Pignatelli Couture e Fiorinda by Carlo Pignatelli (ribattezzata poi “Fiorinda le spose di Carlo Pignatelli”). Nel 2000 nasce la linea Carlo Pignatelli Classico, nel 2001 è la volta di Carlo Pignatelli Outside per l’Uomo e di Carlo Pignatelli Pret-à-Porter per la Donna.

Quest’unione nasce per il 1º Festival Pucciniano in America Centrale. Il Nicaragua accoglierà da domenica 21 al 28 febbraio, le opere Turandot e La Boheme, del compositore italiano Giacomo Puccini, nel teatro Rubén Darío.

color 5

Alla tournèe partecipano musicisti dell’Orchestra del Festival Puccini e gli artisti solisti,

Lucetta BizziSilvana FroliFrancesca Cappelletti, Elisabetta ZizzoMirko MatarazzoDavide Mura, Raffaele RaffioUgo TarquiniTiziano Barontini, oltre ai tecnici  della Fondazione. Tra gli interpreti principali, lo stesso Laureano Ortega nel ruolo del Principe Calaf.

Sul podio, ci saranno in Turandot (prima prevista il 21 febbraio e replica il 23) il Maestro Alberto Veronesi, con la regia di Luca Ramaciotti, ne  La Bohème il Maestro ­Jacopo Sipari di Pescasseroli (prima prevista il 25 febbraio e replica il 27), con la regia di Antonio Cremonese.

[ScrollGallery id=2047]